Alle 16.00 il corte storico sfilerà fino alla piazza del Municipio

Domani, sabato 22 febbraio, il Carnevale degli Este, organizzato dall’Ente Palio, alza il sipario  alle ore 10 con l’inaugurazione del “Mercato Rinascimentale delle erbe” allestito dalle aziende di Campagna Amica che fanno riferimento a Coldiretti Ferrara. In Piazza Trento e Trieste si potranno assaggiare e acquistare prodotti alimentari del territorio, mentre i più piccoli saranno impegnati nei laboratori creativi. 

Sempre alle ore 10.00, ma nella Sala dei Comuni del Castello Estense, due conferenze. La prima sulla storia dei carnevali estensi e la seconda sull’uso attoriale della maschera nella commedia dell’arte.

Un’iniziativa che non mancherà di affascinare il pubblico è la visita in barca nel fossato del Castello Estense, che si terrà dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. 

Un appuntamento per i ragazzi è quello che alle ore 10.30 ospita “Casa Niccolini  (via Romiti 13): si tratta di “Annone e Ganda: due star pachidermiche del primo ‘500”

Alle 11.00, invece, al Museo Archeologico di Ferrara sono previste visite guidate ai soffitti affrescati di Palazzo Costabili.

Il programma del Carnevale degli Este prosegue alle 12.30 al Centro di Promozione Sociale  “Il Parco” (sito in via Canapa), dove per iniziativa del Borgo San Giovanni, si svolgerà un pranzo animato con balletti rinascimentali, recite ed esibizione di armati.

Dalle ore 14.00 “Note itineranti” nelle vie e piazze del Centro Storico.

Dalle ore 15 alle 18 a Casa Romei apertura straordinaria dello Studiolo delle Tramezze.

Alle ore 15, con partenza dal pozzo maggiore del Cortile del Castello, è prevista la visita guidata al Centro Storico.

E, nello stesso orario, in piazza Savonarola, ci saranno animazioni con intrattenimenti, processi e torture medievali all’insegna della goliardia.

Altri tre appuntamenti alle ore 15.30. Il primo è un percorso di visita del Castello Estense, fino alle mura orientali della città, con visita alla mostra delle “polene” (Palazzo Bonacossi). Poi a Palazzo Muzzarelli Crema,  il Rione Santo Spirito ha organizzato giochi all’aperto, merenda e un laboratorio per bambini (a partire dai 6 anni).

Il terzo appuntamento è tra i più attesi e spettacolari. Da Porta Paola si muoverà infatti un sontuoso corteo storico, forte di 250 figuranti tra dame, cavalieri, vessilliferi, armati, con la Duchessa Lucrezia Borgia e il giudice dei Savi Antonio Costabili, che accompagneranno gli artefici della vittoriosa battaglia di Polesella, il Duca Alfonso e il Cardinale Ippolito d’Este, fino alla piazza del Municipio. Saranno protagonisti di questo straordinario momento i figuranti delle Contrade del Palio di Ferrara, la Compagnia Estense di San Michele-Gruppo Armati dell’Ente Palio, con la partecipazione della Compagnia di Fanti “I Conestabili del Finale” (di Finale Emilia).

A seguire, i cantastorie Zoppino e Bighignol omaggieranno i due fratelli estensi.

Un altro momento imperdibile è alle ore 16.00 in Piazza del Municipio: lo spettacolo “In fabula” a cura della Compagnia dei Folli di Ascoli Piceno. Abili trampolieri mascherati daranno vita a spettacolari evoluzioni scenico-artistiche, rappresentando astri, divinità e fate. La compagnia marchigiana vanta esibizioni nelle più belle piazze italiane ed europee, con trasferte in Algeria, Sud Africa, Emirati Arabi, Russia e Giappone, inoltre, ha collaborato con registi e scenografi, per eventi culturali e sportivi di grandissima importanza, oltre che per progetti della Rai.

Ancora alle ore 16.00, “Carnevale in Castello” per bambini dai 5 agli 11 anni e sempre in Castello visita guidata degli ambienti del pianterreno e dalla prigione nella Torre dei Leoni ai celebri camerini del Duca, con aperitivo finale nelle sale della Caffetteria.

Sul finire del pomeriggio, alle ore 18, degustazione di cibi e bevande della tradizione gastronomica ferrarese, a Palazzo Muzzarelli Crema, a cura del Rione Santo Spirito.

Alle ore 20.30 “Banchetti e danze col Messisbugo”, al Centro Sociale il Parco in via Canapa, per iniziativa del Borgo San Giovanni. 

Infine con inizio alle ore 21.00, alla Sala Estense, va in scena “L’Assiuolo” del commediografo fiorentino Giovan Maria Cecchi (1518-1587), a cura della Compagnia del Vado del Rione Santa Maria in Vado, con la partecipazione del Gruppo Danza L’Unicorno.