L’inaugurazione lunedì 23 dicembre

Una ricca e interessante raccolta di presepi provenienti da tutto il mondo sarà esposta, fino al 6 gennaio 2020, presso la sala Alfonso I del Castello Estense di Ferrara.

La mostra sarà inaugurata domani domattina, lunedì 23 dicembre, alle ore 10.30. Per l’occasione saranno presenti l’Arcivescovo Monsignor Gian Carlo Perego e l’Assessora alle Politiche Sociali Cristina Coletti.

La mostra

La visita alla mostra è vero e proprio giro del mondo attraverso i presepi. Una panoramica che illustra come culture differenti interpretano e rappresentano il mistero della Natività.
Nel percorso dell’esposizione, si scopre come il più umile dei materiali, la carta, oppure uno dei più preziosi, l’argento, possano essere egualmente impiegati per dare forma e dignità alle figure che animano la scena di Betlemme.

Così, a fianco del presepe allestito secondo le antiche tradizioni dell’arte popolare, ne vediamo altri realizzati in forme insolite o con materiali inusuali. Non dobbiamo quindi stupirci che il Gesù Bambino colombiano sia grassoccio e tenga tra le mani il biberon o che quello asiatico abbia gli occhi a mandorla; entrambi hanno la stessa valenza simbolico-religiosa del Gesù Bambino classico che, a braccia tese, ci guarda dal centro della scena del presepe napoletano del ‘700.

L’esposizione nasce dall’attività di ANFFAS (Associazione Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale). Questa particolare celebrazione del Natale e anche l’occasione per promuovere l’Associazione e raccogliere fondi per l’autofinanziamento. Le libere offerte ricevute dai visitatori verranno infatti utilizzate per sostenere le attività svolte dall’Associazione a favore delle persone con disabilità.

La mostra, che vanta una tradizione di quasi trent’anni, si realizza grazie alla generosità di Ada Vecchi Simani che mette a disposizione la sua straordinaria collezione di presepi. 

Orari e informazioni

L’ingresso alla mostra è a offerta libera. I visitatori saranno accolti fino al 6 gennaio, tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00. Il giorno di Natale la mostra sarà chiusa, e osserverà chiusura anticipata il 31 dicembre alle 17.30; il 26 dicembre, il 5 e il 6 gennaio invece la chiusura sarà alle 18.30. Il 1° gennaio l’apertura sarà dalle 10.30 alle 18.30.