La Regione aumenterà di 6 milioni e mezzo di euro i fondi per il contratto di programma con Fer

Tra le principali voci del bilancio 2020-22 annunciate dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Bonaccini, spicca una buona notizia per il territorio ferrarese. Sono stati infatti stanziati i fondi utili per l’elettrificazione di alcune linee ferroviarie regionali, compresa la Ferrara-Codigoro. La Regione, a tal fine, aumenterà di 6 milioni e mezzo di euro i fondi per il contratto di programma con Fer. Questo significa che grazie a questo finanziamento Fer potrà accendere nuovi mutui per realizzare gli investimenti prioritari sulla rete. Tra questi, l’elettrificazione dei 52,2 km tra Ferrara e Codigoro, per la quale servono complessivamente circa 25 milioni di fondi.

A riportare la notizia è Paolo Calvano, consigliere regionale Pd, da tempo è impegnato a rendere più efficienti gli spostamenti nel territorio ferrarese, con particolare attenzione alle periferie. “Con questo intervento i trasporti ferroviari nella nostra provincia faranno un vero salto di qualità. – è il commento di Calvano – Potranno giovarne le centinaia di persone, tra studenti e pendolari, che ogni giorno viaggiano lungo quella tratta e che tra poco continueranno a farlo con maggiore sicurezza e velocità e con mezzi ancor più moderni. Ma nuove opportunità si potranno aprire anche per il turismo, rendendo più moderna e funzionale la via che collega il delta ferrarese al capoluogo e quindi ai principali collegamenti. In più, è bene rimarcare come la Regione con questo intervento continui a puntare su politiche a favore della sostenibilità ambientale, un tema che penso debba diventare il cardine dell’azione politica regionale ma non solo”.