Stanziato un plafond di 10 milioni di euro a per contrastare i danni da cimice asiatica

Cento – La Cassa di Risparmio di Cento ha istituito un plafond di 10 milioni di euro destinato a supportare gli imprenditori del settore agricolo per affrontare i danni provocati dalle cimici asiatiche.

L’enorme diffusione di questi insetti ha provocato infatti enormi disagi alle coltivazioni orticole e ortofrutticole del territorio ferrarese, obbligando gli imprenditori ad adottare misure di emergenza atte a prevenire o recuperare i danni causati da questa tipologia di cimici ed altri insetti. Con l’obiettivo di far fronte a questa esigenza in tempi rapidi, Caricento ha deciso di mettere a disposizione degli agricoltori finanziamenti accessibili con un procedimento di istruttoria veloce ed agevolato. Ciascuna azienda potrà richiedere fino a 200 mila euro in 60 mesi con un periodo di preammortamento di 18 mesi.

Oltre ai disagi provocati dalla cimice asiatica, i finanziamenti possono essere richiesti anche per ovviare ai danni provocati da eventi atmosferici di forte intensità o siccità.

La filiali e i consulenti specializzati della Cassa di Risparmio di Cento si dichiarano a disposizione per valutare ogni esigenza degli imprenditori.