Sabato 26 e domenica 27 ottobre (ore 10-17.30). Nuova segnaletica Hicaps sulla cinta muraria

Un’occasione rara per visitare il Lapidario dentro l’ex chiesa di Santa Libera (via Caposabbionario 1) o per entrare nell’edificio monumentale di Porta Paula (piazza Travaglio), nell’ex Teatro Verdi (via Castelnuovo 10), nella Casa di Biagio Rossetti (via XX Settembre 152), dentro Palazzo Tassoni (via Ghiara 36) e negli altri dei 25 ”Monumenti Aperti” disseminati sopra o vicino alle Mura di Ferrara.

Questa l’offerta dalla manifestazione in programma sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 con visite guidate a cura degli studenti delle scuole di Ferrara con orario continuato dalle 10 alle 17.30. Il tema scelto per questa terza edizione è quello delle Mura ferraresi, che si potranno apprezzare entrando negli edifici disseminati sul suo percorso o anche facendosi una gita a bordo del piccolo bus turistico in partenza ogni ora dalle 10 alle 15 davanti alla palazzina dei Bagni Ducali (via Alfonso d’Este 17) con la spiegazione degli studenti-ciceroni.
Un’opportunità da cogliere per ferraresi e turisti per vedere la città da un punto di vista inedito e particolare.

 

Tutti gli ingressi sono gratuiti ed è gratuito anche il bus-tour, per il quale è consigliabile la prenotazione via mail (info.ferraraoff@gmail.com) o al telefono (cell. 333 6282360).

L’iniziativa è curata da Ferrara Off insieme con Imago Mundi onlus, l’organizzazione che ha fondato e cura la manifestazione a livello nazionale.

 

Lungo il percorso delle Mura sarà possibile anche ammirare i risultati dell’azione pilota locale del Progetto europeo HICAPS (Historical CAstle ParkS), che ha finanziato la posa di una segnaletica storico, culturale, naturalistica di approfondimento per la valorizzazione del parco storico delle Mura realizzata con il Servizio Manifestazioni culturali e Turismo del Comune.