L’indagato faceva largo uso di elettrodomestici, in particolare caloriferi

Ieri, a conclusione di articolate indagini, la Stazione Carabinieri di Berra ha denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ferrara per il reato di furto aggravato di energia elettrica un cittadino serbo-montenegrino di 35 anni residente a Berra (FE). Gli accertamenti svolti dai militari operanti, anche con la collaborazione di personale tecnico di “ENEL S.p.A.”, hanno permesso di riscontrare che l’indagato, pregiudicato per reati contro il patrimonio (furti in genere e ricettazione) si era abusivamente allacciato alla rete di fornitura di energia elettrica bypassando il contatore bloccato da “E.N.E.L. S.p.A.” dall’08 febbraio 2014. L’illecito allacciamento era stato effettuato dal 35enne collegando due cavi elettrici direttamente alla rete di fornitura della società “E.N.E.L. S.p.A.”, la quale ha stimato il proprio danno in circa 6.000,00 Euro. L’indagato, infatti, faceva largo uso di elettrodomestici, in particolare caloriferi, in quanto l’abitazione è priva di riscaldamento a metano essendo stato anche questo servizio interrotto dalla società fornitrice.