A Porto Garibaldi

Un’unità della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Marina di Ravenna (Reparto operativo aeronavale di Rimini) ha individuato nelle acque di Porto Garibaldi, in una zona riservata alla balneazione, un’imbarcazione intenta alla raccolta abusiva di molluschi, parzialmente nascosta dai frangiflutti, spiega la Gdf in una nota stampa. Il pescatore è fuggito verso la spiaggia ed ha abbandonato la barca. Nella “battana da pesca” sequestrati 600 kg di vongole, l’attrezzatura e il motore dell’imbarcazione. I molluschi, vivi, sono stati rigettati in mare. Continuano le indagini, anche attraverso la documentazione trovata a bordo. Continua dunque l’attenzione delle Fiamme Gialle per la prevenzione e la repressione degli illeciti in mare. L’impegno va anche a beneficio dei consumatori, spiega la Gdf: i prodotti ittici raccolti al di fuori dei regolari canali possono sfuggire, tra l’altro, ai prescritti controlli sanitari.