La sede principale della sua attività è a Ferrara

La Gdf di Ferrara, su ordine del Tribunale del capoluogo estense, ha sequestrato beni immobili per un valore di € 2.300.000 intestati a un cittadino straniero, iscritto dalla Procura della Repubblica nel registro degli indagati per il reato di omessa presentazione  delle dichiarazioni dei redditi. Il destinatario della misura, è un designer del settore della moda, che lavora sia in proprio che per conto di maisons di fama internazionale. Le indagini di natura fiscale hanno permesso di accertare che lo stilista aveva dichiarato di risiedere fiscalmente all’estero, mentre di fatto aveva stabilito la sede principale della sua attività in Italia e, precisamente a Ferrara, dove aveva costituito il proprio studio di creazione. Le provvigioni percepite e non dichiarate nel periodo 2012-2015 ammontano a € 5.400.000.