Il sondaggio de Il Sole 24 Ore: il presidente della Regione Bonaccini al 5°posto; 56esima posizione per il sindaco Tagliani

Il Sole 24 Ore ha reso noti i risultati del “Governance Poll”: il sondaggio registra ogni anno il gradimento dei sindaci e dei presidenti di Regione, è realizzato da Ipr Marketing. Si è di fronte, spiega il quotidiano, ad un calo generalizzato dei consensi per i primi cittadini (-1,3 per cento di media), anche se ci sono eccezioni. I primi tre sindaci classificati, Chiara Appendino (Torino, Mov. 5 Stelle), Dario Nardella (Firenze, Centrosinistra) e Federico Pizzarotti (Parma, Indipendente) vedono invece crescere l’apprezzamento da parte dei cittadini rispetto al giorno dell’elezione. La prima in graduatoria, ad esempio,vede incrementare la propria “popolarità” del 7,4 per cento rispetto al giorno delle elezioni (da 54,6 per cento a 62,0 per cento). Per quanto riguarda i presidenti di regione è il governatore del Veneto, Luca Zaia (Centrodestra) a conquistare il primato con il 60 percento, con una crescita del 9,9. E in Emilia-Romagna? Il presidente Stefano Bonaccini si situa al 5° posto, con il 52 per cento: era al 49,1 il giorno delle elezioni. Il sindaco di Ferrara Tagliani conferma il podio in Emilia-Romagna (con Pizzarotti e Gnassi, sindaco di Rimini, e a pari merito con Muzzarelli di Modena, che cala però del 9,1 per cento). Per il primo cittadino di Ferrara il 56esimo  posto generale con il 53,5 per cento. Calo del 2,1 rispetto al giorno dell’elezione. Tagliani ha commentato positivamente il risultato: il primo cittadino continua ad avere la maggioranza, ed è al secondo mandato. Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale è al 63esimo posto, con il 52,5 per cento: lieve calo dello 0,8 per cento dal giorno delle elezioni, dal ballottaggio del giugno scorso. De Pascale condivide il piazzamento con il sindaco di Forlì, Davide Drei. La percentuale è la stessa ma il primo cittadino forlivese scende dell’1,8 per cento.