La vicenda del dicembre 2015

Due cittadini rumeni, autori della rapina perpetrata nel dicembre dell’anno scorso ai danni del bar “Laura” di Gavello, sono stati condannati nel corso del processo celebratosi ieri mattina, con rito abbreviato, davanti al Tribunale di Ferrara.

Le indagini, condotte dai Carabinieri della Stazione di Burana, hanno consentito di ricostruire minuziosamente le fasi della tentata rapina occorsa il 16 dicembre 2015, nel corso della quale un 36enne barista rumeno, fu violentemente percosso da due individui, sorpresi dall’uomo in piena notte all’interno del bar, intenti a caricare due slot machines su di un furgone asportato poco prima.

I due cittadini rumeni, già ristretti l’uno presso il carcere di Bologna in regime di custodia cautelare, l’altro agli arresti domiciliari, dovranno ora scontare una nuova pena di 4 anni e 4 mesi di reclusione inflitta loro dal giudice, con successiva espulsione dal territorio nazionale al termine del periodo di espiazione.

La rapina in oggetto aveva destato particolare allarme presso la popolazione del luogo per la singolare efferatezza con la quale era stata perpetrata.