Il 7 e l’8 aprile

 Cna, è spiegato in una nota, ha voluto creare una rete  tra imprenditori e giovani con l’obiettivo di avvicinare questi ultimi al mondo concreto dell’impresa, come ha affermato Emanuele Borasio, vice presidente provinciale dell’Associazione, presentando la terza edizione delle Giornate di Orientamento all’imprenditoria, alla presenza di Diego Benatti, direttore provinciale della Cna e Milena Nappo e Davide Simeoli del Gruppo Giovani Imprenditori Cna.

“La tradizione si innova”, questo il titolo dell’evento, che si terrà giovedì 7 e venerdì 8 aprile, con un intenso programma di incontri, workshop e visite di scolaresche,  protagonisti oltre mille studenti medi, con i loro docenti, e una cinquantina di piccole e medie imprese della nostra provincia.

Di fatto, le Giornate costituiscono una tra le principali iniziative, promosse dall’Associazione, rivolte a favorire l’incontro tra giovani e impresa, attraverso la formazione, il sostegno alla auto imprenditorialtà e l’accompagnamento di giovani imprenditori durante i primi anni del proprio percorso, ma il tema è, necessariamente, di carattere più generale. “E’ un territorio ancora troppo poco accogliente per i giovani che vogliono avviare una propria attività”, ha constatato il direttore Benatti, evidenziando l’ulteriore calo di imprese giovanili nella provincia (-4,3%) emerso dagli ultimi dati Camera di Commercio. “Serve un progetto di sistema mirato ai giovani – ha aggiunto – che veda il concorso di scuola, università, istituzioni, banche e mondo delle imprese, teso a creare condizioni a loro favorevoli: alleggerendo il carico fiscale e burocratico per chi intende avviare una propria impresa, creando plafond per migliorarne l’accesso al credito, aprendo nuove opportunità in ambiti economici di collaborazione pubblico e privato”. Questo l’intenso programma delle due giornate.

Giovedì 7 Aprile, a partire dalle ore 9, presso la sede della Direzione provinciale della Cna, workshop tematici per i diversi settori di attività, che saranno aperti da un breve convegno in seduta plenaria dal titolo “Diventare imprenditori: passione, idee e competenze”. Interverranno Alberto Minarelli, presidente provinciale della Cna, Matteo Fabbri, presidente dei Giovani Imprenditori Cnae un gruppo di giovani titolari di imprese ferraresi che hanno fatto dell’innovazione il loro tratto distintivo: Nicola Sabba (MecMurphil), Bruno Faccini (ItEstense) e Roberto Danieli (Alchimie del Gusto).

Seguiranno workshop, dal titolo “Cosa bisogna sapere per…”,  tenuti da imprenditori e consulenti sui seguenti settori: automazione industriale (Giorgio Marzola della Sa-Ma Snc e Roberto Bonora della Modelleria Meccanica Bonora); benessere ed estetica (Fulvio Bedendo dell’impresa Beauty Club Benessere e Chiara Pirani e Federico Pederzani della Estetica BeC); comunicazione – Ict (Giulia Bratti di Grafica Andros e Emanuele Borasio di Wear); impiantistica (Armando Folli dell’azienda Folli Armando Impianti Elettrici e Gabriele Pozzati di Impianti termosanitari Snc); moda (Debora Trapella di Confezioni Mia e Dino Ragazzini di Inpell Pelletteria). Parteciperanno circa un centinaio di studenti medi superiori con i loro insegnanti.

Venerdì 8 aprile. Tutta la mattinata sarà dedicata alle visite di studenti di Istituti medi superiori ad imprese della nostra provincia, per un totale dipiù di 900 ragazzi, accompagnati dai propri insegnanti, ad un complesso di 35 aziende.

Ecco imprese e scuole: Ferrara Archliving (studio di progettazione) – Istituto d’arte Dosso Dossi; Artefatta – Stampa digitale (web agency e stampa digitale) – Liceo Ariosto; Atelier Il Sogno (confezione abiti da sposa e abiti da cerimonia) – Ipsia “Ercole i d’Este”; Delphi International (marketing e comunicazione) – Liceo Carducci; Krifi (torrefazione caffè) – Istituto “V. Bachelet; Iaselab (controllo qualità, analisi tecniche e collaudi) – Istituto “V. Bachelet”; Logikamente (web agency) – Istituto “V. Bachelet”; Made (eventi e comunicazione) – Liceo Carducci; Oberti (riparazione elettromeccanica) -  Istituto “V. Bachelet”; Pronesis (web agency) – Liceo Carducci; Residenza Caterina (Residenza protetta per anziani) – Ipsia “F.lli Taddia”; Salone del Restauro (sei imprese del settore restauro e conservazione) – Istituto per geometri “G. B. Aleotti”; Telestense (emittente Tv) – Istituto Luigi Einaudi; Tryeco e Spazio Grisù (factory creativa) – Istituto d’arte Dosso Dossi; Argenta: Fabio Ghedini /fabbricazione componenti e impianti industriali) – Polo scolastico Argenta succursale Portomaggiore; Cablaggi Iosco (cablaggi elettrici ed elettronici – Argenta) – Ipsia Argenta; Bondeno: Bregoli Group (manutenzione carrelli elevatori) Ipsia “F.lli Taddia”; Cento: Deltos (elettronica, informatica industriale) -Istituto “Bassi Burgatti”; Megabyte (sistemi informatici) – Istituto “Bassi Burgatti”; Pgl Carrozzeria (autocarrozzeria) -  Ipsia “F.lli Taddia”; Seba (dispositivi protezione antinfortunistica) – Istituto “Bassi Burgatti”; Xmem (servizi Cad) – Istituto “Bassi Burgatti”; Copparo: Centro Nuoto Copparo (centro sportivo e riabilitazione) – Liceo Carducci; Ostellato: Marani (installazione impianti elettrici) – Ipsia “E. I° D’Este” e Omi (cilindri ed accessori per l’automazione pneumatica) Istituto “T. L. Civita – Guido Monaco di Pomposa”; Portomaggiore: Hi-Mec (officina meccanica di precisione) – Polo scolastico Argenta succursale Portomaggiore; Sant’Agostino: Sefra Meccanica (componenti e protezioni per macchine automatiche – Sant’Agostino) -  Ipsia “F.lli Taddia”; San Pietro in Casale: Scie (trattamento e depurazione) – Isit “Bassi Burgatti”; Voghiera: Rmme (montaggi elettronici) – Istituto “V. Bachelet” e Sitep  (sistemi di refrigerazione e lievitazione) – Ipsia “Ercole I° D’Este”.