Una nota dell’Ausl

Il Consiglio dei ministri, ricorda in una nota l’Ausl di Ferrara, ha approvato il decreto per il referendum popolare relativo all’abrogazione delle attività di ricerca di idrocarburi in zone di mare entro le dodici miglia marine. La consultazione si terrà il 17 aprile 2016.

Ecco le informazioni per il voto assistito, evidenziate dall’Ausl. I cittadini interessati al voto assistito devono fare richiesta direttamente agli ambulatori del Servizio di Igiene Pubblica, nei giorni non festivi e nel normale orario di apertura degli ambulatori, dall’11 al 15 aprile p.v. Ulteriori aperture ambulatoriali sono previste sabato 16 aprile p.v. presso le sedi e con gli orari sotto indicati. Per ottenere il certificato richiesto è indispensabile presentare al medico la documentazione sanitaria attestante condizione di disabilità.

 

ACCOMPAGNAMENTO AL VOTO DEGLI ELETTORI DISABILI: VOTO ASSISTITO

Le persone tipo che chiedono il voto assistito sono: ciechi, amputati delle mani, affetti da paralisi.

Gli elettori fisicamente impediti possono esercitare il proprio diritto di voto con l’assistenza di un accompagnatore che, appunto, accompagna la persona disabile all’interno della cabina elettorale. Per la domanda per la richiesta di voto assistito consultare l’ufficio elettorale comunale.

L’Igiene Pubblica rilascia il certificato che conferma l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto (certificazione per l’esercizio del diritto al voto di persone disabili) che l’elettore deve poi presentare al proprio ufficio elettorale.

Per chiedere il certificato la persona deve presentarsi direttamente, senza appuntamento, negli ambulatori dell’Igiene Pubblica durante la settimana precedente le elezioni nelle sedi e negli orari indicati.

Il Dipartimento di Sanità Pubblica di Ausl Ferrara informa, quindi, la cittadinanza che, in occasione del prossimo Referendum, gli elettori con le seguenti disabilità:

  1. gravi difficoltà alla funzione motoria degli arti superiori;

  2. grave deficit visivo;

  3. grave riduzione della funzione deambulatoria con necessità di seggi privi di barriere architettoniche;

potranno ottenere i certificati medici necessari per accedere accompagnati alle urne, richiedendoli direttamente agli ambulatori del Servizio di Igiene Pubblica, nei giorni non festivi e nel normale orario di apertura degli ambulatori, dall’11 al 15 Aprile p.v.

Ulteriori aperture ambulatoriali sono previste Sabato 16 aprile p.v. presso le sedi e con gli orari riportati. Per ottenere il certificato richiesto è indispensabile presentare al medico la documentazione sanitaria attestante la condizione di disabilità.

VOTO A DOMICILIO: DOMANDA ENTRO LUNEDI’ 29 MARZO

Le richieste di rilascio del certificato per voto a domicilio dovranno essere presentate, entro il giorno Lunedì 29 marzo 2016, all’Ufficio Protocollo del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’A.S.L. – Ferrara, Via F. Beretta 7, Ferrara, o tramite posta ordinaria, indirizzandola al Direttore di U.O. Igiene Pubblica.

Le persone tipo che chiedono il voto a domicilio sono: gli elettori affetti da gravissime infermità, per cui l’allontanamento dall’abitazione risulti impossibile, oppure gli elettori in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione. Gli elettori con gravissime infermità possono esercitare il proprio diritto di voto da casa propria. Per la domanda per la richiesta di voto a domicilio consultare l’ufficio elettorale comunale.

L’Igiene Pubblica rilascia il certificato che attesta la grave infermità (dipendenza da elettromedicali o “intrasportabilità”). Per chiedere il certificato la persona deve consegnare il modulo di richiesta compilato o direttamente all’Ufficio Protocollo o tramite posta ordinaria al Direttore dell’U.O. Igiene Pubblica, entro il 29 Marzo.

REQUISITI

Ausl Ferrara ricorda che per ottenere il certificato richiesto è indispensabile presentare al medico la documentazione sanitaria attestante la condizione di disabilità e che la normativa richiede l’esistenza di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi di cui all’articolo 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104

  • gravi infermità e dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione