Il sindaco di Ferrara ringrazia Massimo Gramellini per aver fatto eco alla vicenda

Anche il sindaco Tiziano Tagliani ha espresso la sua preoccupazione e il suo orrore per le frasi di odio razzista di cui è stato fatto oggetto un 28enne nigeriano che si è tolto la vita buttandosi sotto un treno in arrivo alla stazione di Ferrara. La triste vicenda è finita anche sul ‘Buongiorno’ di Massimo Gramellini (La Stampa), che il sindaco Tagliani, ha ringraziato pubblicamente: “Caro Gramellini La ringrazio per il suo “buongiorno” pubblicato oggi su la Stampa – ha spiegato Tagliani -.

Nessuno degli odierni problemi di convivenza che l’emergenza immigrazione di questi anni porta in Europa può causare o legittimare tanta ignoranza, tanta superficialità, tanta cattiveria.

Come Sindaco temo che il ‘seme venefico’ possa  infettare il lievito di piacevolezza, di cortesia, di benevolenza della nostra generosa città. Mi auguro che il suo intervento possa motivare tutti quei cittadini – oggi silenziosi- ad intervenire, con coraggio, contro l’indifferenza e la disumanità.

Ferrara non può e non deve perdere i propri valori comunitari, qui dove è sempre stata viva la cultura della solidarietà e dell’accoglienza, realizzata con azioni concrete anche attraverso l’incontro tra uomini e donne di culture diverse”.