Era stato segnalato per molestie ad un’anziana, con la quale voleva allacciare una relazione

Martedì pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Pontelagoscuro hanno arrestato, in flagranza di detenzione illegale di armi e munizioni, un pensionato classe 1939. Come spiegano i Carabinieri, l’anziano, era stato segnalato per molestie da una pensionata rimasta vedova di recente, con la quale voleva allacciare una relazione, peraltro con velate minacce e mostrandole per strada la pistola. E’ seguito subito l’intervento dei militari. 

Nello specifico, nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari dell’Arma hanno rinvenuto, nella disponibilità dell’uomo, occultata all’interno di un baule, collocato nella soffitta dell’appartamento, una pistola browning cal 6.35, il cui possesso non era stato mai denunciato. Oltre alla suddetta arma, i Carabinieri hanno rinvenuto anche un cospicuo numero di munizioni del medesimo calibro (ben 30). Per tali fatti all’arrestato è stato contestata altresì la violazione dell’art. 697 del C.P. (detenzione abusiva di munizioni). Al termine del giudizio direttissimo, celebratosi ieri, il GIP del Tribunale di Ferrara  ha convalidato il provvedimento pre-cautelare adottato dai Carabinieri e condannato il soggetto a mesi sei di reclusione (pena sospesa) con applicata la misura di divieto di avvicinamento alla vittima.