Interventi di somma urgenza anche a Comacchio e Goro

Risorse dalla Regione dopo l’ondata di maltempo, con nevicate, piogge e mareggiate, che ha colpito il territorio meno di un mese fa. Infatti, sono stati autorizzati  lavori di somma urgenza per oltre 3 milioni di euro”.
“Nei primi giorni dopo l’evento – afferma l’assessore regionale alla Difesa del suolo Paola Gazzolo – la Giunta aveva deciso di raddoppiare le risorse per l’emergenza. Oggi, dei 5 milioni totali che abbiamo stanziato, 3 sono già autorizzati e nelle prossime settimane completeremo la programmazione. Molti lavori sono partiti, l’obiettivo è quello di ripristinare una condizione di normalità il prima possibile”.
Si tratta, spiega l’ente, di un importo complessivo di 3.170.950 euro, destinati a  interventi urgenti per il ripristino di arenili, dune e argini di difesa a mare, pulizia e messa in sicurezza di strade e fiumi, ripristino della viabilità, della rete fognaria e delle arginature, smaltimento dei rifiuti, illuminazione e sistemazione di canali e aree fluviali, interventi sul reticolo idraulico, assistenza alla popolazione.

Le prime province interessate sono quelle di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini. Tra gli interventi, quello “indifferibile e urgente di ripristino degli argini di difesa a mare in comune di Comacchio” (lavori per 100 mila euro). Inoltre, lavori di pronto intervento per il ripristino del pennello in massi alla foce del Po di Goro e del faro di segnalazione  in località Faro di Gorino nel comune di Goro (opere per 150 mila euro).
“Abbiamo lavorato per dare una risposta immediata ai sindaci, ai cittadini e alle imprese colpite – conclude Gazzolo -. I danni sono stati ingenti ed esigevano interventi rapidi, sin dai primi giorni l’impegno è stato massimo da parte di tutti e prosegue. Daremo puntuale informazione dei prossimi lavori autorizzati”. 

In allegato la tabella degli interventi autorizzati, con l’indicazione dei comuni, delle province, degli enti attuatori e i relativi importi.