Dimessi tutti i pazienti Covid-19 e, dopo i necessari interventi di sanificazione, da mercoledì 10 giugno sono ripartiti i ricoveri all’OsCo della Casa della Salute di Comacchio

Tenuto conto dell’andamento dell’epidemia da COVID-19 in provincia, caratterizzato da un basso numero di nuovi casi positivi, e da un progressivo e rapido minor utilizzo di posti letto ospedalieri, già da alcuni giorni non sono presenti richieste di dimissione protetta verso strutture intermedie ed in particolare verso l’OsCo di Comacchio. E’ stata così effettuata una rivalutazione complessiva della disponibilità provinciale che ha portato alla sospensione dei ricoveri Covid in OsCo affinché fosse ripristinato il suo uso precedente l’epidemia da Coronavirus.

L’Ospedale di Comunità (OsCo) di Comacchio cessa dunque di essere dedicato a pazienti che hanno contratto il Coronavirus. Dopo aver dimesso tutti i pazienti Covid-19 e dopo la sanificazione di tutti gli ambienti, l’OsCo della Casa della Salute di Comacchio è pronto ad accogliere i primi pazienti già in arrivo nel pomeriggio di ieri, mercoledì 10 giugno.

Il reparto di degenza territoriale – che prevede la presenza di infermieri e operatori sociosanitari 24 ore su 24, con assistenza medica garantita dai Medici di Medicina Generale e dai Medici di Continuità Assistenziale, con il supporto degli specialisti della Casa della Salute – è destinato a ricovero programmato, su richiesta del medico di medicina generale, dal domicilio, o di pazienti dimessi da reparto ospedaliero, dopo apposita valutazione della Centrale di Dimissione e Continuità Assistenziale sulla base di criteri di ingresso concordati con protocolli clinici.