Fino al 3 maggio 2020

L’azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara ha prorogato fino a domenica 3 maggio 2020 compreso, la sospensione dell’erogazione delle prestazioni di visite specialistiche ambulatoriali istituzionali e libero professionali programmate. La disposizione vale sia per le visite specialistiche che per gli esami diagnostici strumentali (per esempio: raggi, tac, risonanze, ecc…).

I tempi della graduale ripresa dell’attività ambulatoriale verrà comunicata non appena possibile in base all’andamento della situazione epidemiologica e delle indicazioni nazionali e regionali.

Tutti i pazienti con prenotazione ambulatoriale presso l’ospedale di Cona non dovranno presentarsi all’appuntamento nel periodo indicato, ad eccezione dei seguenti casi considerati indifferibili:

  • prestazioni prenotate come urgenti U (da effettuare entro 72 ore) e B (da effettuare entro 10 giorni). La classe di priorità è indicata nella prescrizione;
  • prestazioni inserite nell’ambito dei percorsi oncologici;
  • percorso donna gravida;
  • prestazioni legate all’interruzione volontaria di gravidanza;
  • prestazioni di secondo livello legate agli screening oncologici (colon retto, mammella e cervice uterina);
  • prestazioni legate alle terapie anticoagulanti orali (Tao);
  • prestazioni prenotate e ritenute non rimandabili per ragioni di continuità assistenziale o terapeutica (ad esempio visite e medicazioni post-chirurgiche, somministrazione di farmaci o esecuzione di terapie il cui rinvio potrebbe generare un aggravamento della sintomatologia/condizioni del paziente).

In caso di dubbi sulla conferma o meno della prestazione si può contattare telefonicamente l’ufficio relazione con il pubblico (URP) allo 0532 239990 dalle 8.30 alle 14.00 dal lunedì al venerdì, oppure scrivere a [email protected]

Ai pazienti sarà successivamente comunicata la nuova data per via telefonica o postale. Nel caso si renda necessario prenotare una nuova visita si invitano gli utenti a privilegiare la modalità di prenotazione telefonica, evitando per quanto possibile di recarsi al CUP e/o nelle farmacie.

Si ricorda che non è prevista alcuna sanzione per gli appuntamenti annullati dal 23 febbraio e fino a nuova indicazione.

Infine, i cittadini sono invitati a non prenotare attraverso il fascicolo sanitario elettronico appuntamenti per lo stesso periodo di tempo perchè non saranno erogati.