Nuova ordinanza dai ministri dell’Interno e della Salute

Da oggi non sarà più possibile spostarsi, sia con mezzi di trasporto pubblici sia con mezzi privati, da un Comune diverso da quello in cui ci si trova. A sancirlo un’ordinanza firmata congiuntamente dal ministro della Salute e dal ministro dell’Interno. Le uniche deroghe sono per “comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza” o per motivi di salute.

L’ordinanza avrà efficacia fino all’entrata in vigore del un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di cui all’articolo 3 del decreto legge numero 6/2020, annunciato ieri sera dal Premier Conte e che andrà domani in Gazzetta Ufficiale.

Motivo di tale provvedimento è il timore di una nuova fuga verso il Sud d’Italia dopo l’ulteriore stop alle attività produttive annunciato ieri dal Presidente del Consiglio.