Il fatto immediatamente stigmatizzato dalla dirigenza scolastica

A seguito dell’articolo pubblicato in data odierna su un quotidiano locale relativo ad un caso di bullismo/antisemitismo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Ferrara, Colonnello Andrea Desideri – come si legge in una nota stampa – ha disposto immediati accertamenti che hanno consentito, già nella tarda mattinata, di appurare che si tratterebbe di un evento isolato avvenuto alcuni giorni or sono, presso un Istituto di istruzione secondaria di 1° livello della città. Nell’occasione, tre compagni di classe della giovane vittima avrebbero tenuto nei suoi confronti comportamenti denigratori ed offensivi anche riferiti alle sue origini ebraiche. Il fatto è stato immediatamente stigmatizzato dalla dirigenza scolastica che ha adottato tutte le misure necessarie volte non solo a tutelare la vittima, ma anche, e soprattutto, ad attuare una mirata azione educativa e culturale che possa sopprimere, alla nascita, qualsiasi germe razziale negli animi dei giovani autori.

Dei fatti in esame sarà inoltre informata l’Autorità Giudiziaria minorile per gli aspetti di competenza.