La furia del 21enne si è abbattuta anche sui carabinieri intervenuti per calmarlo

I Carabinieri, nella tarda serata di sabato 7 novembre, sono intervenuti in Piazzale Medaglie d’Oro ed hanno tratto in arresto per resistenza a p.u., lesioni aggravate e danneggiamento aggravato un 21enne, nato in Florida, studente, domiciliato a Ferrara, il quale, in stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, mentre transitava in Corso della Giovecca in sella ad una bicicletta ha cozzato contro un’autovettura in sosta, rovinando a terra. Il proprietario del veicolo, dalla propria abitazione, ha sentito il trambusto e, affacciatosi alla finestra, ha notata la scena. È sceso in strada per accertare cosa fosse accaduto e ha visto il giovane, nel frattempo risalito in bici, che si stava allontanando. Il proprietario dell’auto lo ha rincorso e alla richiesta di chiarimenti, il 21enne ha reagito con calci e pugni aggredendo anche un altro automobilista fermatosi per prestare soccorso. I militari intervenuti, a seguito di richiesta sul 112, sono riusciti a contenere l’esagitato e ad accompagnarlo in caserma, ove ha continuato ad aggredire non solo i militari ma ha danneggiato anche alcuni infissi e locali della caserma. Oltre alla persona danneggiata in strada, anche i militari, ben due pattuglie, hanno dovuto far ricorso alle cure sanitarie presso il locale pronto soccorso per lesioni agli arti. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato tradotto in carcere all’Arginone.