8 giugno 2011 - Politica

L’agricoltura nelle feste del PD

Il primo appuntamento in agenda, è quello di giovedì 9 giugno a Copparo

Il PD di Ferrara lancia un ciclo di dibattiti sul tema dell’agricoltura quale punto strategico per lo sviluppo ed il rilancio dell’economia ferrarese nelle Feste che, durante tutta l’estate, si susseguono nella nostra provincia.
Il primo appuntamento in agenda, è quello di giovedì 9 giugno a Copparo.
Queste iniziative sono realizzate grazie alla collaborazione degli organizzatori delle feste e della Segreteria provinciale del Partito nella figura del responsabile agricoltura Filippo Parisini, e della Sen. Maria Teresa Bertuzzi, componente della IX Commissione permanente del Senato “Agricoltura e produzione agroalimentare”.
“Dopo che il PD ha tracciato nella propria Assemblea Programmatica gli assi attorno ai quali progettare il futuro di Ferrara – spiega il Segretario provinciale del PD Paolo Calvano – abbiamo deciso di cogliere l'occasione delle Feste del Partito per aprire momenti di riflessione con la società civile e con i portatori di interesse”. “Uno dei temi al centro dei dibattiti sarà appunto l'agricoltura – entra nei dettagli il Segretario della federazione ferrarese – per il quale abbiamo organizzato sei diversi appuntamenti, per ridare centralità ad un settore strategico per lo sviluppo di Ferrara”.
Questo ciclo di iniziative è motivato, nelle parole della Sen. Bertuzzi, dal fatto che "le contraddizioni che tengono insieme sicurezza alimentare, salute, identità culturali, emergenze climatiche, energia, valore ambientale pongono l'agricoltura al centro e assegnano alla politica il ruolo di riconnettere chi produce e chi consuma”. “Nella catena alimentare, gli estremi sono le parti più deboli: il produttore, che subisce i prezzi del mercato e non è più in grado di ottenere un reddito sufficiente, ed il consumatore, che spesso acquista senza avere la piena consapevolezza di ciò che mangia – conclude Bertuzzi – tra di loro vi è il mercato e gli incontri programmati affronteranno le tematiche che più alimentano preoccupazioni e speranze dei produttori e dei cittadini".
“Ferrara e la sua provincia rappresentano un fronte pioniere di enorme importanza per il futuro dell’agricoltura europea e segnano un indicatore di rilevanza in termini di PIL locale molto significativo con riflessi in campo occupazionale” afferma il Responsabile agricoltura e green economy del PD di Ferrara Filippo Parisini. “Considero che da Ferrara dovrebbe partire una alleanza con le altre province agricole d’Italia che rilancia una nuova prospettiva per il settore – propone Parisini – e definisca un progetto di modernizzazione dell’agricoltura che sappia coniugare l’agri-coltura con la cultura ovvero il bisogno di produrre anche in termini industriali con quello di produrre in modo rispettoso dell’ambiente e del diritto all’alimentazione sana del genere umano e della tutela della biodiversità: l’obiettivo finale è il prodotto di qualità, elemento fondamentale per promuovere il made in Italy e il turismo”.

L’agenda degli appuntamenti
Festa di Copparo – Giovedì 9 giugno, ore 21
"L'agricoltura: per un futuro a portata delle nuove generazioni"

Festa di Monestirolo (Ferrara) – Venerdì 10 giugno ore 18
"Il futuro degli imprenditori agricoli è una questione di....noi tutti"

Festa di Jolanda – Periodo dal 15 luglio al 2 agosto
"I prodotti di qualità e le filiere locali: opportunità per Ferrara - Le esperienze del riso di Jolanda e dell'aglio di Voghiera"

Festa di Bondeno – Periodo dal 29 luglio al 22 agosto
"Tradizione, cultura, enogastronomia: l'identità del territorio è volano di sviluppo e garanzie di tutela dell'ambiente"

Festa di Tresigallo – Periodo dal 18 agosto al 5 settembre
"Impresa e lavoro in agricoltura"

Festa di Pontelagoscuro (Ferrara) – Periodo dal 18 agosto al 5 settembre
"Nuova alleanza cercasi… produttori e consumatori, il futuro"

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi