2 ottobre 2012 - Ferrara, Cronaca

Ubriaco alla guida minaccia Carabiniere con un coltello

Ferrara - Un'altra patente ritirata per guida in stato di ebbrezza nel fine serttimana scorso.

Nella notte fra sabato e domenica, infatti, un carabiniere che si recava in caserma per intraprendere il turno di servizio, ha notato un’autovettura che procedeva in modo anomalo in  via Bologna.

Dopo aver chiesto ausilio alla pattuglia dei colleghi in quel momento in servizio, il militare ha comunque deciso di fermare l'autista, mentre si trovava in via Aeroporto. Avvicinandosi all'auto, prima ancora di essersi fatto riconoscere, il Carabiniere si è trovato "faccia a faccia" con un coltello a serramanico di media lunghezza, con il quale il conducente del mezzo lo ha ripetutamente minacciato.

Nel frattempo, sul luogo è giunta la pattuglia del NORN in servizio e quindi l'uomo che guidava l'auto fermata ha dovuto necessariamente consegnare il coltello e lasciare che i militari procedessero alle operazioni di verifica.

L'uomo in questione è G. S., quarantottenne di origine torinese ma residente a Ferrara,  operaio non censito, che guidava in evidente stato di ebbrezza.

Sottoposto ad accertamento etilometrico, i carabinieri hanno riscontrato un tasso  alcolemico pari in entrambe le rilevazioni previste a circa 0,9 g/l e quindi - al termine degli accertamenti - il quarantottenne è stato denunciato in stato di liberta’ per minaccia aggravata (a causa dell'arma portata abusivamente fuori di casa), porto di armi o oggetti atti a offendere e guida in stato di ebbrezza. Quindi è dovuto tornare a casa ....a piedi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.