24 settembre 2012 - Ferrara, Cronaca

Perde al gioco e si porta via la slot machine

Ferrara - Voleva indietro le sue monete perse al gioco, in una di quelle "macchinette" che si trovano anche nei bar, ed ha pensato bene di portarsela a casa quando si è reso conto di aver perso tutto.

E' successo nello scorso fine settimana: B.V., cittadino albanese di 34 anni, è stato arrestato intorno alle ore 02.00 di domenica mattina a seguito di una segnalazione giunta alla Centrale Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Comacchio.

A Porto Garibaldi, il dipendente di una sala giochi chiedeva ausilio dai militari perché nel locale un cittadino extracomunitario, dopo aver giocato ad una slot machine ed aver perso i suoi risparmi, stava cercando di portare via la slot perché, a suo dire, avrebbe voluto recuperare il danaro perso.

Nonostante i diversi tentativi fatti dal dipendente per dissuadere B.V. dal suo intento, l’uomo albanese era riuscito a portare via l’apparecchio dalla sala, nonostante il peso e l’ingombro, trascinandolo per strada sulle rotelle.

I militari della Stazione di Porto Garibaldi sono giunti subito sul posto ed hanno rapidamente rintracciato e fermato il malvivente a Porto Garibaldi, nei pressi della sua abitazione, mentre era intento scassinare la slot machine per recuperare i suoi risparmi.

L’uomo è stato condotto in caserma dove è stato dichiarato in arresto per furto aggravato, mentre la slot machine veniva restituita al dipendente della sala giochi.

L'uomo è riamasto in custodia presso la Compagnia dei Carabinieri di Comacchio e verrà processato per direttissima stamattina presso il Tribunale di Ferrara.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi