14 settembre 2012 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Invito al Teatro Comunale di Ferrara

Ferrara – La Fondazione Teatro Comunale di Ferrara ha presentato la stagione di Prosa 2012-2013: da Goldoni alla drammaturgia del Novecento, attraverso l’Italia e l’America, l’Irlanda e il Sudafrica, si attraverseranno l’Europa e il mondo per raccontare di uomini e donne a confronto con le contraddizioni del loro tempo, dal ‘700 ai nostri giorni.

L’inaugurazione - dal 25 al 28 ottobre – è affidata alla coppia rivelazione della passata stagione: Natalino Balasso e Jurij Ferrini, che ne cura anche la messa in scena, si cimentano in una lettura in chiave comico-grottesca di Aspettando Godot. Tra le proposte della nuova stagione, una segnalazione particolare meritano le messe in scena di Antonio Latella e Piero Maccarinelli: Un tram che si chiama desiderio di - dal 29 novembre al 2 dicembre – e Colazione da Tiffany di Truman Capote– dal 21 al 24 marzo.

Fra i nuclei tematici della nuova stagione c'è la “leggerezza”: oltre alla verve comica del duo Balasso – Ferrini, dal 17 al 20 gennaio debutta al Comunale di Ferrara anche l’esilarante gruppo musicale Oblivion, diretto da Gioele Dix, che a Ferrara porterà Oblivion Show 2.0 Il Sussidiario, una sorta di compendio in musica di letteratura, storia, immaginazione ed evocazione dove la comicità va a braccetto con la qualità.

Anche quest’anno alle consuete formule di abbonamento (turni fissi o carnet a scelta) viene affiancata la formula per gli studenti universitari “Teatro 30 e lode free” che offre, a soli 30 euro, la possibilità di accedere a tre spettacoli a scelta fra le proposte delle stagioni teatrali o tre titoli della stagione concertistica di Ferrara Musica.

L'organizzazione segnala inoltre che l’acquisto di abbonamenti e di biglietti prevede due novità importanti, applicate a tutte le stagioni teatrali e alla stagione di Ferrara Musica.

Per favorire la partecipazione del pubblico in un momento di particolare difficoltà economica, acuita dai disagi provocati dal terremoto, nella stagione 2012/2013 sarà applicata una riduzione del 10% circa su tutti i prezzi degli abbonamenti. Chi lo desidera potrà scegliere di acquistare l’abbonamento a prezzo pieno come forma di sostegno alla ripresa dell’attività del Teatro.

Una specifica riduzione è riservata al pubblico che segue l’attività teatrale con maggiore continuità attraverso la carta “su misura”: una tessera personalizzata da richiedere al momento dell’acquisto di un biglietto a prezzo intero, che consente di acquistare sino a quattro biglietti a prezzo ridotto fra tutte le proposte in abbonamento programmate nell’arco della stagione teatrale 2012/2013 dal Teatro Comunale e da Ferrara Musica.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.