Una vetrina virtuale, la scommessa del futuro

Ferrara – Un vecchio adagio dice “di necessità virtù” e le attività messi in campo dalle popolazioni colpite dal terremoto lo scorso maggio incarnano questo modo di dire e di pensare alla perfezione.

Per dare una mano in maniera concreta alle attività commerciali e artigianali produttive danneggiate a trovare nuovi spazi e ritornare “in campo” è nato www.facciamoadesso.it , un portale-vetrina attraverso il quale i piccoli imprenditori possono entrare in contatto con un bacino di utenza ed acquirenti più ampio.

L'iniziativa, senza fini di lucro, è nata dall'esigenza condivisa da un gruppo di realtà emiliane della necessità di fare qualcosa di concreto, mettendo a disposizione volontariamente e gratuitamente le proprie competenze professionali. Il portale è un network dove le imprese con sede nei comuni colpiti dal terremoto hanno un supporto gratuito, uno spazio on-line inteso come una vetrina virtuale, attraverso a quale arrivare alla gente.

Il progetto ha ottenuto l'approvazione e il sostegno del Presidente dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia‐Romagna, che ne  promuove  l'adozione in tutte le istituzioni locali. “L'aiuto alla ricostruzione del territorio passa dalle persone, dalle famiglie e dalle attività economiche che con il proprio lavoro creano le risorse necessarie per ripartire. - spiega il presidente dell'Assemblea legislativa, Matteo Richetti - Per questo va sostenuto il diritto di chi vuole ripartire puntando prima di tutto sulle proprie forze attraverso una forma operativa e intelligente come questa".

L'iniziativa ha vinto il patrocinio delle Province di Modena e Ferrara, della Camera di Commercio di Modena, dei Comuni di Carpi, Finale, il sostegno di aziende come Vodafone e Ibm ed è supportata dalle associazioni di categoria, da Associazione Servizi per il volontariato di Modena, dal Forum terzo settore, Emiliamo, Fiordirisorse, Focuslab.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti