25 luglio 2012 - Ferrara, Cronaca, Economia & Lavoro

4 milioni di euro per la sicurezza stradale

Ferrara - Sostanziosi gli investimenti che la Provincia di Ferrara intende muovere nel corso del 2012 per implementare la sicurezza stradale sul territorio.

In realizzazione ci sono 41 chilometri di nuovi manti stradali con un investimento di oltre 1,8 milioni, cui vanno aggiunti 400mila euro di guard rail, più 930mila di risorse dal Piano nazionale per la sicurezza stradale (finanziate in parti uguali da Stato, Provincia e Comuni) per proseguire la realizzazione di rotatorie e ulteriori 1.740.000 per la rotatoria di via Uccellino, nell’ambito delle opere di realizzazione della Cispadana.

“Un impegno che intendiamo mantenere al massimo possibile – precisa la presidente Marcella Zappaterra – perché questa è una delle priorità del nostro mandato amministrativo”.

Nel dettaglio i nuovi asfalti riguardano complessivamente 24 tratti di Strade provinciali fra Alto e Basso ferrarese, mentre le barriere protettive laterali, quasi 6 chilometri in totale, sono istallate sulla Sp 68 di Copparo, tra Dogato e intersezione con la Sp 1 di Comacchio, lungo la Sp 66 di San Matteo della Decima, all’altezza dell’abitato di Vigarano Mainarda, sulla Sp 5 Via del Mare, tra Massafiscaglia e il km 32 circa, e lungo la Sp 11 Ariano Mesola.

I fondi del Piano nazionale per la sicurezza stradale servono invece per il tappeto della rotatoria di Massafiscaglia tra le Sp 15 e la Sp 68 (130mila), per la realizzazione della rotatoria di Bosco Mesola tra le Sp 27 Cristina e la Sp 51 Nuova Corriera (300mila) e, infine, la conclusione di quella sulla via Comacchio di accesso al nuovo ospedale di Cona (500mila).

Ma non è ancora tutto. Come ha infatti spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Davide Nardini, 200mila sono serviti per il nuovo tutor, in fase d’istallazione, sulla Sp 9 Casumaro Bondeno e un altro sistema identico di misurazione della velocità media sarà montato lungo un tratto tra Portomaggiore e Dogato (lavori già appaltati). Con queste ultime apparecchiature sale a sei il numero di dispositivi (5 tutor e un velox) in dotazione alla Provincia: sulla Sp 2 Copparo, Sp 15 Via del Mare, Sp 60 Gran Linea, Sp 9 Bondeno Casumaro, 68 Portomaggiore Dogato e il velox sulla Sp 69 Virgiliana.

“Tutti i 2,4 milioni di incassi previsti per il 2012 – puntualizza Nardini – saranno spesi in manutenzione e sicurezza stradale e più in generale il 100% delle risorse in entrata da tutor e velox andranno spesi sulla rete viaria provinciale, per renderla il più possibile sicura ed efficiente”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti