Protocollo di solidarietà fra Ferrara e Ravenna

Ferrara – Stamattina il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani ha incontrato il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci presso il Palazzo Comunale.

I due primi cittadini hanno potuto così delineare le linee della collaborazione fra le due città nella fase post-terremoto, che si attuerà attraverso un protocollo di solidarietà che verrà sottoscritto il 20 luglio prossimo in Castello tra le Province di Ferrara e Ravenna e diversi Comuni terremotati ferraresi e Comuni ravennati.

L’incontro ha costituito l’occasione per verificare quali siano le concrete modalità di sostegno al Comune di Ferrara da parte del Comune di Ravenna, specialmente in termini di ausili di personale tecnico e amministrativo ed ha visto al tavolo dei lavori anche il vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto e i capi di Gabinetto delle due municipalità.

"E’ stato un incontro molto produttivo e utile. – ha commentato Matteucci al termine della mattinata - Innanzitutto il Sindaco di Ferrara mi ha descritto i danni principali subiti dalla città e che riguardano soprattutto un certo numero di abitazioni inagibili con alcune decine di famiglie sfollate e la necessità di interventi in 25 scuole prima della ripresa delle attività scolastiche, alle quali si aggiungono i danni consistenti al patrimonio monumentale e a palazzi importanti della città a partire dal teatro comunale. Oggi abbiamo iniziato a delineare i possibili ambiti di collaborazione non solo fra le due Amministrazioni comunali ma anche fra le realtà economiche, culturali ed associative delle due città. La bellissima Ferrara porta i segni tangibili dell’evento sismico; insieme a questi segni oggi ho preso cognizione forte e diretta della volontà e capacità di reazione e di risposta positiva ai problemi che il terremoto ha lasciato da parte del Comune e della comunità ferrarese”.

Nelle prossime settimane le due Amministrazioni comunali metteranno nero su bianco precisi impegni che daranno concretezza alle ipotesi di lavoro che sono state delineate stamattina e – a quanto dichiarato dal sindaco di Ravenna – la sua amministrazione coinvolgerà in queste azioni di sostegno anche numerose realtà cittadine, come ulteriore prova di grande solidarietà già dimostrata nei giorni dell’emergenza

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.