Mobilità dolce, biblioteche ed arredi scolastici in Giunta

17 Luglio 2012 |  Cronaca | Politica | Ferrara |

Ferrara – Diverse le delibere approvate stamattina in Consiglio Comunale. Innanzitutto, in previsione del prossimo anno scolastico, la Giunta ha autorizzato e finanziato la spesa di 10mila euro per l'acquisto di arredi per aule e attrezzature diverse da assegnare in uso gratuito alle scuole primarie del territorio comunale.

L'Amministrazione comunale, che ha fra i propri compiti istituzionali anche quello di provvedere alla fornitura di arredi per le scuole d'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, procederà all'acquisto di materiale dopo aver vagliato insieme ai dirigenti dell'Istituzione scuola le richieste dei dirigenti scolastici, collaborando nell'individuare con loro ogni possibile intervento di recupero, manutenzione, trasferimento e riutilizzo del materiale già disponibile.

E' stato poi deciso che sarà rinnovata fino al luglio 2014 la convenzione con cui l’Amministrazione comunale affida la gestione del canile municipale all’associazione Avedev, che riceverà per le proprie attività una somma complessiva di 288.800 euro. Durante lo stesso periodo Avedev continuerà inoltre a garantire, tutti i giorni 24 ore su 24 il servizio di pronto intervento per il recupero dei cani randagi vaganti o incidentati e dei gatti incidentati. L’attività, svolta a completamento di quella già garantita dalla stessa associazione negli orari di apertura del canile comunale, riguarderà l’intero territorio comunale e il tratto dell’autostrada A13 tra il casello di Altedo e quello di Ferrara Nord. Per lo svolgimento del servizio fino al 19 luglio 2012, l’associazione riceverà la somma di 24.500 euro.

E' stata inoltre rinnovata per tre anni la convenzione per l'assegnazione in comodato d'uso all'Università degli studi di Ferrara della rete sismica comunale per la gestione operativa del sistema di monitoraggio. La convenzione prevede anche la compartecipazione di Hera – che gestisce il Centro di raccolta ed elaborazione dati presso l'impianto di Teleriscaldamento in via Cesare Diana - alle spese di gestione. La spesa annuale per mantenere efficiente la rete e l'attività di elaborazione e analisi dei dati è per il Comune di 5mila euro, corrisposti all'Università. La Giunta ha deciso di rinnovare l'incarico al Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Ferrara per l'esecuzione delle ispezioni relative agli impianti termici previste dalle normative nazionali e regionali con adeguamento del disciplinare che adegua i costi delle prestazioni relative ai controlli a carico degli utenti nell'ambito della campagna “Calore pulito” e delle politiche relative alla qualità dell'aria. Questi costi erano stabiliti con un precedente atto di Giunta risalente al marzo 2007 e con il nuovo atto vengono aggiornati di una percentuale che tiene conto degli indici Istat.

La Giunta comunale ha inoltre approvato la Convenzione tra l'Istituto per i Beni Artistici-Culturali-Naturali della regione Emilia Romagna (Ibacn), l'Università degli Studi, la Provincia e il Comune di Ferrara per l'attività del Polo Unificato Ferrarese (UFE) nell'ambito del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) per gli anni 2012-15. La convenzione, operativa dal 2005 prevede l'attività di condivisione del ricco patrimonio librario dei singoli enti coinvolti attraverso un sistema informatico integrato che prevede in modo coordinato e unitario la gestione del materiale, riducendo costi di gestione e aumentando l'efficienza del servizio rivolto al pubblico. Il costo complessivo del servizio fino alla scadenza del 2015 per la parte sostenuta dal Comune è di circa 42mila euro.

Il Comune di Ferrara, poi, su proposta dell'assessorato alla Mobilità, ha aderito ufficialmente alla campagna "In Itinere" promossa dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB) per il riconoscimento della copertura assicurativa INAIL nei percorsi casa-lavoro in bicicletta. Al momento infatti l'attuale normativa non garantisce la copertura assicurativa per chi si reca a lavoro in bicicletta. La campagna della Fiab, che coinvolge e chiede il sostegno in particolare degli enti territoriali, promuove la richiesta formale per la modifica della legge attuale e così sanare il buco normativo. Il Comune di Ferrara entra così nella lista nazionale composta da diversi Enti aderenti.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <p> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
You24
Tavolazzi torna alla carica: Hera nasconde la verità -
I Grilli Estensi sulla sicurezza in città -
Il PD nella Cento del Futuro -
arte
Galleria Tortora Agostino -
Museo d'Arte Moderna e Contemporanea "Filippo De Pisis" -
Galleria Lux -

Contenuti più visti