L'aglio alla corte di Castello del Belriguardo

Dal 3 al 5 agosto

Ferrara - Il salone d'onore del Castello del Belriguardo – che fu residenza estiva della corte Estense - ha ospitato ieri sera l'iniziativa "Il sapore non è un dett'Aglio", una degustazione di prodotti e piatti tipici basati sull'aglio di Voghiera, prodotto Dop della Regione Emilia-Romagna.

A realizzare prelibate pietanze si cono cimentati cuochi italiani e tedeschi coordinati dal Club Arti & Mestieri, associazione internazionale di panettieri e panificatori che ha sede a Ravenna. La cena ha dunque messo a confronto due culture culinarie diverse, ma entrambe molto legate all’utilizzo dell’aglio.

Fra i circa 130 ospiti della serata, lla presidente della Provincia di Ferrara, Marcella Zappaterra e il presidente della Camera di Commercio, Carlo Alberto Roncarati, oltre che Marco Calmistro in rappresentanza della Regione Emilia-Romagna. La serata è stata organizzata dal Consorzio Produttori Aglio di Voghiera, che si occupa della valorizzazione dell'aglio e si impegna alla diffusione e e al rispetto dell'applicazione del disciplinare di produzione dell'aglio Dop.

L'iniziativa aveva l'obiettivo di fare da anteprima alla quindicesima edizione della Fiera dell'Aglio, in programma proprio al Castello del Berlriguardo dal 3 al 5 agosto; ma anche di illustrare gli obiettivi di sviluppo e di promozione del prodotto, grazie a un progetto finanziato nell'ambito del PSR, che intende agire sull'informazione ail consumatore, l'innalzamento della qualità del prodotto e sul potenziamento dei canali di commercializzazione anche all'estero.

Nel corso della serata è stata anche presentata la rete di imprese nel territorio rurale di Voghiera "Ospitare...te", recentemente costituita da una ventina di imprese della zona, con l'obiettivo di favorire uno sviluppo integrato delle aree produttive e di creare nuova attività economica grazie alla sinergia degli operatori. Anche in questo caso, la rete è nata grazie ad un finanziamento del PSR, volto in particolare allo sviluppo territoriale.

Alla serata hanno partecipato anche diversi giornalisti del settore enogastronomico e turistico, provenienti da varie parti d'Italia; che nell'arco del pomeriggio di ieri e della mattinata odierna hanno anche visitato diversi produttori d'aglio, per capire le modalità di coltivazione e di essicazione, nonché altre realtà produttive e ricettive del territorio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti