Ladri di Biciclette a Ferrara

13 Luglio 2012 |  Cronaca | Ferrara |

Ferrara – Il furto di biciclette è uno dei reati “tipici” della città di Ferrara e spesso – trattandosi di un bene di un valore solitamente considerato basso -  derubati ed appiedati non sporgono denuncia alle autorità competenti.

Una signora ferrarese, lo scorso 9 luglio, ha subita il furto di una bicicletta d’epoca marca Umberto Dei nei pressi di piazza Ariostea. Il giorno seguente, visionando il sito internet “Subito.it”, ha notato che la sua bicicletta era già stata posta in vendita proprio a Ferrara ed ha allora ha deciso di recarsi in Questura per raccontare il fatto agli uffici della squadra mobile.

Gli agenti hanno fissato un appuntamento “trappola” con il venditore on-line della bicicletta in piazza Trento e Trieste e qui il personale della squadra mobile ha organizzato un servizio di osservazione atto a cogliere il venditore, munito di bicicletta, mentre si presentava all’appuntamento. Il giovane è stato dunque fermato ed identificato, dopodiché è stato denunciato per ricettazione alla Procura dei minorenni di Bologna, poiché si trattava di un sedicenne di origini moldave, residente a Ferrara.

Sulla questione dei furti di biciclette, purtroppo così frequenti in città, la polizia consiglia di verificare in internet nei siti in cui possono inserirsi inserzioni di privati quali subito.it, e-bay o altri se vi fosse la presenza della propria bicicletta in quanto si verifica spesso che il ladro o il ricettatore mettano in vendita immediatamente la bicicletta.

Per renderla irriconoscibile al proprietario possono modificarla, ad esempio nel caso specifico era stato tolto il cestino in vimini ed il copri raggi, due elementi troppo particolari che avrebbero destato subito sospetti. Altre volte addirittura nel caso di bici da corsa è stato messo in vendita il solo telaio e, a parte, in un’altra inserzione le ruote.

Nel caso in cui la si riconosca non bisogna assolutamente chiamare il numero indicato ma recarsi presso il più vicino posto di polizia per effettuare l’operazione in sicurezza dietro il consiglio e la guida degli operatori di polizia.

Commenti

E' una parola, abito in

E' una parola, abito in centro e nel corso di 42 anni ho regalato ai ladri 11 bici e 1 motorino CIAO, feci a suo tempo una denuncia ma mi è bastato.

Ero un signorino e ora non più, ho capito che il moto a piedi è più salutare, sia per le gambe che per la tasca, e da quando la città è stata invasa da tante persone che parlano in modo incomprensibile la sparizione delle mie varie bici è stata più rapida, ho dovuto capire giocoforza che Ferrara è si la città delle bici, ma soprattutto il paradiso dei ladri esteri e nessuno e nulla può farci nulla.

Questo è un fatto 

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <p> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
You24
Tavolazzi torna alla carica: Hera nasconde la verità -
I Grilli Estensi sulla sicurezza in città -
Il PD nella Cento del Futuro -
arte
Galleria Tortora Agostino -
Museo d'Arte Moderna e Contemporanea "Filippo De Pisis" -
Galleria Lux -

Contenuti più visti