Terremoto: slittano i pagamenti in agricoltura

Ferrara - Nessuna sanzione per gli agricoltori dei comuni colpiti dal terremoto (compreso Ferrara) che non pagheranno entro la data fissata le quote richieste dal Consorzio di Difesa per le polizze assicurative, che sono state sospese e posticipate al 30 settembre.

Gli uffici di Coldiretti restano a disposizione per verifiche e predisposizione di eventuali supporti finanziari. E' stata resa nota oggi la circolare di AGEA (l'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) con la quale, mentre si indica in senso generale la data del 31 luglio per il pagamento da parte degli agricoltori delle quote di spettanza come rimborso per le anticipazioni dei consorzi di difesa per i premi delle polizze assicurative per i danni da calamità alle colture agricole, lo slittamento del pagamento stesso al 30 settembre, senza alcun onere o penalità, per i soli produttori con sede legale o residenza in uno dei comuni interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012, elencati in allegato al decreto legge 74. Tale elenco comprende i sette comuni della nostra provincia colpiti dal terremoto, ovvero Bondeno, Cento, Sant'Agostino, Mirabello, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda e Ferrara.

“In questo lasso di tempo, comunque breve per chi ha subito i gravi danni dal terremoto - ha ­ affermato il direttore di Coldiretti Ferrara, Luigi Zepponi - ­ ci sarà comunque modo di analizzare la situazione rispetto agli impegni finanziari ed eventualmente porre in essere quanto necessario per un supporto sia tecnico che finanziario, ovvero valutare lo strumento creditizio eventualmente da utilizzare per far fronte, alle migliori condizioni, ad esigenze aziendali, ivi compreso il pagamento di questa quota della polizza assicurativa. I nostri uffici territoriali e della sede provinciale, in accordo con CreditAgri Italia, sono a disposizione per le verifiche ed i supporti tecnici ed operativi del caso”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.