Raccolta fondi e rilancio turistico

Ferrara dopo il sisma

Ferrara - Il Comune di Ferrara, nel rispetto del patto di trasparenza siglato idealmente con i propri cittadini in merito alle raccolte di fondi post-terremoto e al loro utilizzo, ha reso pubblici i dati aggiornati al 4 luglio 2012.

Per quanto riguarda il conto aperto dal Comune “EMERGENZA TERREMOTO FERRARA”, a ieri le donazioni avevano toccato il totale di 59.318,30 Euro. Di questi 7.231 Euro sono stati donati da privati cittadini, mentre cifre consistenti sono arrivate da  Verein Z. Pfl D Stadtepartner (10.000 euro) e T.P. St.Etienne Municipale (20.000 euro).

Diverse le donazioni giunte da aziende locali e negozianti, associazioni, partiti politici, contrade e gruppi, fra queste 1.500 euro dedicati alla ricostruzione della scuola materna L’Aquilone e 250 euro per la ristrutturazione della Scuola Pacinotti.

Per chi volesse concorrere alla raccolta, gli estremi completi del conto corrente su cui effettuare le donazioni sono:

Conto corrente IT 26 K 06155 13015 000003204201

Carife Spa Ufficio Enti Pubblici – Via Cairoli 14

Causale: “Emergenza Terremoto Ferrara”. 

La causale può  essere integrata con un obiettivo concreto che consenta la ripresa di attività specifiche : es. scuole o ricostruiamo la cultura.

Per quanto riguarda la raccolta di fondi per il Teatro Comunale di Ferrara si è arrivati a quota 14.300,00 Euro, anche in questo caso grande è la testimonianza di generosità dei cittadini.

Il conto corrente attivo per il proseguimento della raccolta è :  Cassa di Risparmio di Ferrara - sede di Ferrara Codice

IBAN: IT 29C0615513000000000037562

Codice BIC: CFERIT2F (per donazioni provenienti dall’estero).

Comunicati anche gli aggiornamenti delle persone che al momento non possono rientrare nelle loro abitazioni per motivi di sicurezza: a Ferrara sono 208 in totale, fra le quali si contano 57 famiglie. Di questi cittadini 124 sono ospitati al Darsena City, 23 presso l'Hotel Astra e i restanti presso le diverse strutture che si sono rese disponibili.

Ad oggi, inoltre, sono state 7.694 le istanze di sopralluogo ad immobili privati – fra negozi, abitazioni e luoghi di culto. Di queste 5.655 sono state già soddisfatte dalle visite dei tecnici del Comune che hanno dichiarato agibili 3708 immobili, mentre per 1.947 sono state richieste le verifiche AEDES; di queste 936 sono già state effettuate e 207 immobili sono stati sgomberati per inagibilità.

Anche le istituzioni sono in continuo fermento per attirare l'attenzione dell'opinione pubblica nazionale ed internazionale sulla voglia di rinascita della città di Ferrara.

Nella mattina di giovedì 12 luglio, a Roma presso la Sala Stampa Estera in via dell'Umiltà 83/C, il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani presenterà alla stampa nazionale il programma di un anno di grandi appuntamenti (mostre, concerti, festival, manifestazioni culturali) per il rilancio della città di Ferrara dopo il sisma.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti