19 giugno 2012 - Ferrara, Cronaca

Gli inerti via da "Ca' Leona"

Ferrara - Stamattina la Giunta comunale ha approvato la delibera che sancisce la chiusura della della ‘discarica inerti’ della discarica ‘Cà Leona’ di Casaglia.

Dopo una prima ‘Presa d’atto’ da parte del Consiglio comunale nel febbraio scorso, ha ottenuto oggi il via libera della Giunta l’accordo preliminare tra il Comune di Ferrara e la società Sortini s.r.l. per la chiusura della ‘discarica inerti’ nell’ambito della discarica ‘Cà Leona’ di Casaglia.

L’accordo prevede in particolare l’impegno da parte della Sortini a presentare alla Provincia, per conto del Comune, il progetto di ripristino ambientale e di chiusura della ‘discarica inerti’, che provvederà poi a eseguire, ricevendo come corrispettivo la concessione dello stesso terreno comunale per il trasferimento della propria attività di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi.

La durata della convenzione sarà calcolata sulla base del rapporto tra l’importo dei lavori di bonifica e il valore del canone. Inoltre il Comune di Ferrara presenterà alla Regione la propria dichiarazione di interesse all’accesso ai finanziamenti per la definizione dei Piani d’azione per l’energia sostenibile.

Questi, subordinati all’adesione al Patto dei sindaci, già sottoscritto da Ferrara nei mesi scorsi, hanno come priorità la riduzione del consumo di energia e la riduzione delle emissioni di CO2.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.