19 giugno 2012 - Ferrara, Cronaca

Ferrara: lavori in corso

Ferrara - Questa mattina, in residenza municipale, l'assessore comunale ai Lavori Pubblici e Mobilità Aldo Modonesi, insieme ai dirigenti tecnici del Servizio Infrastrutture Enrico Pocaterra e Angela Ghiglione, ha fatto il punto della situazione dei diversi cantieri attivi nel territorio comunale.

“Dal sisma del 20 maggio – ha affermato Modonesi – i nostri uffici non hanno mai smesso di lavorare su più fronti, in particolare quello relativo all'emergenza terremoto con una mole enorme di verifiche tecniche sugli immobili pubblici e privati, insieme a quello già avviato precedentemente riguardante le infrastrutture viarie cittadine”.

A tutti gli effetti, a parte una breve pausa degli interventi su strada nell'ultima parte di maggio, sono stati riavviati uno dopo l'altro i cantieri in gran parte della città.

Per quanto riguarda le opere di urbanizzazione primaria in via del Lavoro, dopo il nuovo affidamento dei lavori al Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna, le opere di completamento per il collegamento stradale tra via Trenti e via del Lavoro  procedono speditamente. E’ stata completata la parte di rotatoria su terrapieno tra via Arginone e via Bonzagni e dalla prossima settimana potrà iniziare la demolizione di tre campate del viadotto per il completamento della rotatoria fino al nuovo ponte sul Burana.

Per dar corso a questa seconda fase dei lavori, da mercoledì 20 giugno verrà messa in atto la deviazione del traffico stradale sulla porzione di rotatoria completata e il divieto di transito ai mezzi pesanti nel tratto stradale compreso tra la rotatoria via Arginone / via Schiavoni e la rotatoria via Argine Ducale / via Ferraresi.

Gli automezzi provenienti da sud saranno deviati su via san Giacomo, via Costituzione; quelli provenienti da nord saranno deviati su via Modena.

Poichè si prevede che la deviazione resterà in vigore per i prossimi quattro mesi, per evitare code in città si consiglia ai mezzi pesanti di utilizzare il passante autostradale tra Ferrara sud e Ferrara nord.

Sul fronte di via del Lavoro è stata poi completata la pavimentazione del percorso ciclabile parallelo alla via don Maverna, ed è in corso la pavimentazione dell’ultimo quarto di rotatoria che entro il mese di giugno dovrebbe essere completata e utilizzabile. Rimarrà chiuso solo il braccio di collegamento al nuovo ponte.

Per quanto riguarda invece la rotatoria in via Eridano e il casello autostradale Ferrara Nord,  è stato completato l’anello della rotatoria e impostati tre dei quattro bracci di raccordo, per la prosecuzione dei lavori si rende necessario attivare il restringimento di via Eridano.

Prima di mettere in atto tale restringimento si intende valutare gli effetti della deviazione di via Trenti pertanto sono stati temporaneamente sospesi i lavori.

Riprenderanno entro la fine di giugno anche le asfaltature di importanti arterie cittadine: la sede stradale di via Wagner sarà rimessa a nuovo utilizzando ancora la modalità di esecuzione dei lavori in orario notturno (dalle 21 alle 6), come già recentemente sperimentato positivamente nella via Modena, in modo da non creare ripercussioni particolare sul traffico cittadino.

Ancora, riguardo ale opere edili per il nuovo impianto di illuminazione in Viale Cavour, dopo l’interruzione dei giorni scorsi per non gravare sulla viabilità cittadina già modificata dai transennamenti post terremoto, i lavori sono stati ripresi lunedì 18 e se ne prevede la conclusione entro il mese di settembre.

Proseguono anche i lavori di pulizia delle facciate e ripristino dei soffitti dellaGalleria Matteottida parte dei privati nei due condomini verso via Amendola, mentre non ancora stati fissati i tempi d’intervento per i due condomini verso piazza Trento Trieste. L’Amministrazione comunale ha già aggiudicato i lavori di rifacimento dell’illuminazione pubblica che potranno iniziare appena termineranno le opere dei privati.

Per quanto concerne le opere a cura della Povincia,  proseguono i lavori nel centro della rotatoria di San Giorgio e all’incrocio con via Putinati, senza significative modifiche della normale viabilità. Entro la prima metà di luglio è previsto lo spostamento del traffico in rotatoria e la chiusura di via Ferrariola per consentire il completamento dei lavori nelle aree circostanti e la conclusione dell’opera prevista per la fine di settembre.

Continuano anche i lavori per la rotatoria tra via Bologna e via Poggio Renatico, ad Uccellino: svolgendosi quasi completamente fuori dalla sede stradale non influiscono sulla circolazione; solo nella fase finale ci saranno dei piccoli restringimenti di carreggiata per consentire il completamento dei raccordi.

Rimane l'incognita del cantiere in capo ad ANAS sulla bretella di collegamenti a ovest del capoluogo estense: “siamo in attesa di conoscere i motivi di questo enorme ritardo rispetto agli impegni presi dall'ente gestore delle opere” ha affermato l'assessore Modonesi. Nel frattempo è giunta la richiesta al Comune da parte delle ditte appaltatrici – ha confermato l'ingegnere Pocaterra - per riprendere attività di cantiere dall'inizio del prossimo luglio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.