14 giugno 2012 - Ferrara, Cronaca

Tutti fuori: all'Ospedale di Corso Giovecca non ci sono più degenti

Ferrara - Vanno avanti senza tregua le tappe del trasferimento dell'Ospedale Sant'Anna da Corso Giovecca  alla nuova struttura di Cona. Ieri aveva avuto inizio il trasloco del dipartimento di Medicina d'Urganza con l'apertura del Pronto Soccorso.

Si chiama Efaim Osage il primo bambino nato al S. Anna di Cona: è un maschietto di nazionalità nigeriana e pesa 2,930 kg, nato a Cona nel pomeriggio di ieri, mentre l'ultimo paziente a lasciare il S. Anna di corso Giovecca è stato Giancarlo Righetti, ferrarese di 58 anni, ricoverato in Neurochirurgia a seguito di una brutta caduta. “Un po’ mi dispiace lasciare il vecchio Sant’Anna – ha dichiarato Righetti – visto che abito a 500 metri dall’ospedale, ma sono curioso di vedere la struttura di Cona anche se preferivo non farlo da paziente. Sono certo che con il personale sanitario che mi sta curando, molto professionale ed umano, assieme alla nuova struttura, il Sant’Anna a Cona sarà all’altezza del nostro vecchio ospedale”. Giunto a Cona, però Righetti ha dichiarato che la prima impressione è stata buona.

Sono in tutto 84 le persone che in giornata, dalla mezzanotte alle ore 15 circa si sono rivolte alla nuova struttura del Pronto Soccorso del S. Anna a Cona. 16 casi per ortopedia, 16 oculistica, 8 per Ostetricia e GInecologia, 6 di tipo Pediatrico e 48 in Pronto Soccorso Generale.

Per ciò che riguarda il trasferimenti da corso Giovecca a Cona, sono state trasferite in giornata le due ultime due Unità Operative: si tratta della Neurochirurgia (3 pazienti) e della Rianimazione Ospedaliera (5 pazienti).

E’ stato aperto al S. Anna di Cona, questa mattina alle ore 8.00, il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) che mette a disposizione anche un servizio di psichiatria di consultazione.


Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti