8 giugno 2012 - Ferrara, Cronaca, Politica

I progetti del PD a Ferrara

Ferrara - Si è riunita ieri sera la Direzione Provinciale del Partito Democratico di Ferrara, la quale dopo un intenso dibattito al quale hanno partecipato amministratori, segretari di circolo ed altri esponenti del partito, ha votata all’unanimità la relazione del Segretario Paolo Calvano. I temi affrontati sono stati due: il terremoto e l’esito delle elezioni amministrative, con particolare riferimento alla situazione di Comacchio. Per quanto concerne il sisma, Calvano ha evidenziato la grande capacità dimostrata dai Comuni, Province e Regioni nell’affrontare l’emergenza delle prime ore, grazie soprattutto all’impegno della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco e della Prefettura.

“Ora è necessario trovare le risorse per tornare alla normalità e far ripartire il sistema economico, la vita delle persone ed il loro lavoro sono le priorità; per questo il PD farà di tutto per evitare che il territorio rimanga da solo quando si spegneranno le luci dei riflettori”.

Per quanto riguarda l'esito delle elezioni a Comacchio, il Segretario ha sottolineato che la responsabilità politica va oltre quel territorio “perchè tutti abbiamo pensato di trovarci di fronte il centrodestra, ma quando lo schema è cambiato e l’avversario è diventato l’esponente grillino, la scelta fatta dal PD ha assunto immediatamente i connotati del “vecchio” .

Secondo Calvano a Comacchio hanno perso tutti i Partiti, ed il voto ha evidenziato la necessità che il PD cambi, tornando ad essere una grande forza aperta e plurale con un chiaro profilo di idee, che segni una svolta anche il profilo etico e morale, anche per instaurare un cambio generazionale nel suo interno.

Nel frattempo nella sede di Comacchio, mercoledì sera l'assemblea degli iscritti ha accolto le dimissioni di Gabriele Bellini come Segretario, che  continuerà però a svolgere il suo ruolo di consigliere comunale. L'Assemblea ha dato incarico all'attuale direttivo del Partito di nominare tre o quattro garanti che "traghetteranno" il PD di Comacchio fino al prossimo congresso straordinario, dove verrà votato il nuovo segretario.

Quello che Calvano ha grandemente sottolineato è la necessità, in politica come nelle aziende e nelle pubbliche amministrazioni, di selezionare la classe dirigente per requisiti di merito e competenze.

Nel corso dell’Assemblea Comunale inoltre la Segreteria Comunale del Partito Democratico di Ferrara ha presentato il Progetto Ferrara 2020, Laboratori permanenti di elaborazione politica. Il progetto si declina in 4 gruppi di lavoro (Cultura e Creatività, Economia e Lavoro, Green Economy e Sviluppo Sostenibile, Welfare) che avranno il compito di immaginare la nostra città nel suo possibile sviluppo sociale, culturale ed economico, in connessione con il territorio provinciale e le altre città della Regione, verso una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva.

Quello che il PD propone è costruire un dialogo con tutte le anime della città alle quali si chiederà di contribuire attraverso la partecipazione ai gruppi di lavoro. Lo scopo è formulare idee, concrete e realizzabili, consapevoli della crisi politica, sociale e strutturale nazionale e locale, per contribuire alla rivoluzione calma ma profonda di cui Ferrara ha bisogno per garantirsi uno sviluppo coerente con la sua natura ma non più procrastinabile.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi