PD Comacchio alla resa dei conti

6 Giugno 2012 |  Comacchio | Cronaca | Politica | Ferrara |

Ferrara - Stasera alle 21, presso la sede del Partito Democratico di Comacchio, in via Bonnet, è in programma un’assemblea degli iscritti al partito per un confronto sullo stato delle cose all’interno del PD.

Dopo quasi tre settimane dal voto che ha visto il candidato della coalizione fra Alessandro Pierotti perdere lo scranno da Sindaco a favore del giovane Marco Fabbri, del Movimento 5 Stelle, gli iscritti insieme al Segretario Provinciale Paolo Calvano e alle rappresentanze del partito si interrogheranno sul futuro del PD, approfondendo le questioni interne sulla necessità di rinnovamento.

L’ordine del giorno è significativo : analisi del voto elettorale, dimissioni del segretario Gabriele Bellini e del direttivo, convocazione congresso straordinario.

I dati dello spoglio elettorale di lunedì 21 maggio hanno raccontato l’amara debacle del PD di Comacchio: Pierotti, che correva per la coalizione fra PD, Lista civica l’Onda, Lista Civica Futura Comacchio e UDC, ha ricevuto invece 3.404 voti contro i 3.901 del primo turno, perdendo 497 preferenze al ballottaggio.

Nell’immediato dopo voto, Davide Bellotti - assessore al Turismo della Provincia di Ferrara, candidato nella lista di Pierotti e aspirante alla carica di Vice Sindaco – aveva guardato alla disfida subita a Comacchio nell’ottica della politica nazionale: “Il risultato purtroppo era nell’aria, è stato un voto non tanto contro Pierotti ma contro i partiti. Per analizzare i risultati, più che alla situazione locale bisogna guardare quella nazionale, anche se l’esito delle urne deve portare una profonda riflessione sul futuro della politica a Comacchio e, più in generale, in Italia.”

Stasera sapremo dove tira il vento di rinnovamento che anche il Partito Democratico è costretto a seguire..

Commenti

CITAZIONE:" La vita senza una

CITAZIONE:" La vita senza una meta è vagabondaggio."  -Seneca-                                                                          Un candidato sindaco senza un programma CREDIBILE, è solo  un vagabondo della "politica"

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <p> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
You24
Tavolazzi torna alla carica: Hera nasconde la verità -
I Grilli Estensi sulla sicurezza in città -
Il PD nella Cento del Futuro -
arte
Galleria Tortora Agostino -
Museo d'Arte Moderna e Contemporanea "Filippo De Pisis" -
Galleria Lux -

Contenuti più visti