Giornata di lutto per le vittime del terremoto

Ferrara - Una giornata di lutto nazionale per ricordare le vittime del terremoto che da due settimane sta stringendo in una morsa di paura e distruzione l’Emilia Romagna. 

Bandiere a mezz'asta sui palazzi istituzionali e un minuto di silenzio in tutte le scuole di ogni ordine e grado: queste le decisioni prese dal Consiglio dei ministri.

A Ferrara, il Sindaco Tagliani ha invitato i dipendenti del comune, le imprese, le aziende, le associazioni e tutti i cittadini ad osservare dalle ore 12.00 un minuto di silenzio e di raccoglimento in ricordo delle vittime del terremoto.

Ascom Confcommercio e Confesercenti di Ferrara, per aderire al lutto e far sentire la propria vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma, hanno invece chiesto a tutti i commercianti di Ferrara della Provincia a spegnere le luci ed abbassare le serrande lunedì 4 giugno, in occasione della Giornata di Lutto Nazionale, a partire da mezzogiorno per osservare dieci minuti di commosso silenzio. Nel comunicato congiunto delle Associazioni si legge “Un gesto simbolico con il quale vogliamo commemorare quanti sono deceduti o comunque stanno soffrendo in questa tragedia che sta sconvolgendo le nostre laboriose terre".

Ad Argenta il sindaco Antonio Fiorentini ha invitato la cittadinanza ad aderire, alle ore 12 al minuto di raccoglimento, con l'interruzione di tutte le attività nell'ambito della pubblica amministrazione così come del privato. “Alle popolazioni a noi vicine – si legge nella comunicazione che da mercoledì è pubblicata sul sito internet del Comune - esprimo a nome della cittadinanza del Comune di Argenta il cordoglio, la solidarietà e l'impegno massimo per gli aiuti che potremo offrire, come Istituzione e come cittadini, tanto nell'emergenza di queste ore quanto nel momento della ricostruzione, nell'auspicio di uscire presto da questa terribile emergenza. Un commosso pensiero giunga infine a quanti, a causa di questa sciagura, hanno perso la vita: Argenta si stringe ai loro familiari e amici”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi