19 maggio 2012 - Ferrara, Cronaca

Ferrara ripudia la violenza

Ferrara - Arrivano copiosi presso la redazione i messaggi e le mail di comitati, singoli e associazioni che desiderano esprimere il loro cordoglio per la morte di Melissa Bassi e del ferimento di altre decine di persone nell'esplosione che stamattina ha zittito la città di Brindisi e il nostro Paese.

Giulio Santolin e Lorenzo Barbieri, in nome della Consulta Provinciale degli Studenti di Ferrara, scrivono: "Con le parole del magistrato Caponnetto gli studenti superiori estensi si uniscono al dolore dei genitori e ai parenti di Melissa e alla speranza per Veronica e tutti i ragazzi feriti a causa dell’ignobile attentato. L’atto vile di colpire gli studenti, all’ingresso nell’unica scuola italiana intitolata a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo è l’essenza della vigliaccheria criminale delle stragi, specie di quelle che coinvolgono giovani innocenti. Questo evento, unito al pericoloso e progressivo aumento della violenza verso la società, certamente acuito dal trascinarsi di fratture sociali e politiche mai sanate totalmente, costituisce un’ulteriore cicatrice sul volto di un’Italia già sfregiata dalle stragi di Stato. Nella tragedia, anche per non trasformare il dolore in spettacolo, liberiamoci della violenza con una maggior partecipazione civile e ricorrendo alla non violenza, unica freccia nella faretra della legalità da scoccare in questo momento storico. Ci uniamo all’auspicio del Capo dello Stato e a quello delle istituzioni tutte, in un momento più che mai travagliato, affinché il contrasto a questi fenomeni e la Giustizia possano realizzarsi. Il monito che ci sentiamo di lanciare è quello di rigenerare la fiducia per ricostruire la società, quei blocchi sociali che ci paiono distanti e in alcuni casi contrapposti devono compattarsi, specie in casi come questi.Da ultimi, ben sapendo che come a Brindisi, gli studenti di una qualsiasi scuola in tutta Italia avrebbero potuto veder minacciata la propria incolumità, ci affidiamo e collaboriamo con le forze dell’ordine, con le istituzioni e con gl’uomini di Stato perché possano dare certezze e sicurezza alla popolazione, rimanendo ben consapevoli che noi giovani dovremo fare la nostra parte per il futuro del Paese e ricordando che per far sopravvivere il futuro continueremo a far camminare tra noi, ancora di più e con ancora più forza, questi martiri della libertà, lacrime di speranza in una nazione sconvolta dal recente lutto. Ciao, Melissa."

Diversi i presidi e le assemblee indette nelle scuole e sul territorio: Il Sindaco Piero Lodi e l’intera Amministrazione Comunale di Cento, nel condannare aspramente la violenza cieca e criminale e per manifestare pubblicamente il proprio sdegno, per far sentire la propria voce e condannare fermamente l'attentato di Brindisi, ha organizzato per oggi pomeriggio, un presidio democratico in Piazza Guercino, alle ore 18.00 al quale saranno presenti le Autorità cittadine, le Forze dell'Ordine, l’Associazionismo e delegati dei Comuni dell’Alto Ferrarese che, insieme alla cittadinanza, osserveranno un minuto di silenzio in segno di solidarietà alla scuola "Morvillo Falcone", alle famiglie e a tutti gli abitanti della città di Brindisi.

A Ferrara è previsto un sit in in PIazza Trento e Trieste al quale hanno aderito Idv, Prc e Pdci e numerose associazioni, nelle manifestazioni del Palio i gonfaloni rimarranno a lutto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi