21 aprile 2012 - Ferrara, Cronaca

Tentata rapina al mercato

Ieri mattina, intorno alle 11.20, una donna di nazionalità marocchina E. H. B. di 38 anni, è stata arrestata dagli agenti della Squadra Mobile in supporto gli agenti dell’Upgsp Sezione Poliziotto di Quartiere, per una tentata rapina al mercato di Piazza Trento e Trieste.

Intervenuti a seguito di una richiesta da parte di D. S., cittadino cinese titolare di un’attività commerciale ambulante, gli agenti hanno raccolto il racconto dell’uomo e di alcuni testimoni, secondo i quali E. H. B., in compagnia di un’ amica, si sarebbe recata nello spogliatoio della bancarella per provarsi alcuni capi e che, all’ uscita dallo spogliatoio, non li avrebbe restituiti tutti. Il titolare allora avrebbe richiesto la restituzione ma la donna avrebbe continuato a negare e – una volta compreso che non avrebbe avuto via di fuga - avrebbe aperto la borsa tirando fuori una gonna e un paio di pantaloni, che D.S. avrebbe riconosciuto come parte della sua merce. E. H. B. però avrebbe continuato ad insistere che quei capi fossero di sua proprietà ed avrebbe reagito violentemente quando il commerciante la ha accusata di volerli rubare. La donna, a quel punto, ha attaccato - sia verbalmente che fisicamente - il cittadino cinese, colpendolo con i pugni al volto e al corpo: per fortuna l’uomo non è rimasto ferito ma ha chiamato le forze dell’ordine.

Gli agenti della Volante della Polizia, giunti sul posto e ascoltate le testimonianze dell’uomo, della moglie e di un altro avventore della bancarella, hanno deciso di portare in Questura la donna, posta in stato di arresto per il reato di tentata rapina e liberata dopo le formalità di rito perché incensurata.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.