31 marzo 2012 - Ferrara, Comacchio, Cronaca

Pesca di frodo nei canali del Delta

 

Gli operatori, con un intervento interforze, hanno provveduto al controllo di alcuni canali adduttori alle valli di Comacchio per impedire che reti abusive catturino il novellame delle anguille. I controlli sono stati effettuati con la barca della Polizia Provinciale di Ferrara, poiché grazie al ridotto pescaggio è stato possibile navigare nei canali nonostante la poca acqua mentre, i Carabinieri ed il Corpo Forestale rimanevano nella zona, sugli argini e presso gli accessi, a protezione del lavoro degli uomini sul natante da vandalismi verso i mezzi e per il controllo di eventuali persone contrarie a questo intervento.

Dai controlli è emerso che i pescatori sportivi rispettano il divieto di pesca – stabilito in base ad un provvedimento adottato dalla Provincia d’intesa con il Parco del Delta del Po- mentre invece è risultato ancora diffuso l’utilizzo di reti e cogolli  - che chiudono completamente il lume dei canali, catturando pesci di ogni specie e dimensione - da parte di ignoti : sono stati ritrovati ventiquattro di questi attrezzi di grande cattura, di varie dimensioni, immersi nelle acque di questi canali. All’interno degli attrezzi abusivi venivano rinvenute diverse specie ittiche che sono state tempestivamente reimmesse in acqua.

Ancora una volta, grazie ad un’operazione faticosa, si è resa efficace la preziosa collaborazione interforze, finalizzata alla tutela del patrimonio ittico che vive nei canali adduttori del Parco del Delta del Po.

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.