27 marzo 2012 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Con Francesca Fornaro per parlare di antimafia e consumi

Il quarto appuntamento di MaCrO, il laboratorio di studi sulla criminalità organizzata

Quarto appuntamento giovedì 29 marzo alle ore 17 al Dipartimento di Scienze giuridiche con il ciclo di incontri e seminari di approfondimento organizzati da MaCrO, il laboratorio di studi interdisciplinari sulla mafia e le altre forme di criminalità organizzata.

Nato nel 2011 al Dipartimento di Scienze giuridiche con una convenzione siglata con Libera – Associazione nomi e numeri contro le mafie, il laboratorio è finanziato dalla Regione Emilia Romagna e prevede un fitto calendario di appuntamenti da marzo a maggio. Relatore di questo seminario è Francesca Forno, docente di sociologia presso l'Università di Bergamo ed autrice di “La spesa a pizzo zero” che parlerà di “Antimafia e consumo critico”.

Obiettivo dell’incontro è esplorare le modalità con cui il consumo critico, strumento a disposizione anche del cittadino comune, è in grado di scalfire l’economia mafiosa. "Il laboratorio - spiegano gli organizzatori – dedicato agli strumenti giuridici di contrasto alla criminalità organizzata, offre un percorso didattico integrato avviato lo scorso anno dagli insegnamenti di storia del diritto penale, sociologia del diritto, diritto dell’esecuzione penale e International Human Rights”.

“Gli insegnamenti collegati al laboratorio – concludono - di cui farà parte il prossimo semestre anche il corso di Diritto europeo dell’immigrazione presso la sede di Rovigo della facoltà di giurisprudenza - propongono, anche con la collaborazione di altri docenti della facoltà, un percorso interdisciplinare di approfondimento sulle tematiche legate alla criminalità organizzata offrendo alla città e agli studenti l’opportunità di un approfondimento criticamente informato”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Commenti Recenti