17 febbraio 2012 - Ferrara, Economia & Lavoro

Giovani imprenditori da Asti, in visita alle aziende locali

Un tour per incrociare esperienze e innovazioni

Sono ancora sugli scudi i ragazzi di Giovani Impresa Ferrara, questa volta nella veste di promotori del territorio e di alcune imprese, nei confronti di un gruppo di colleghi di Giovani Impresa della provincia di Asti.

Nei tre giorni di visita ferrarese, con l'assistenza e la guida del delegato provinciale Sergio Gulinelli e del segretario Marco Baldon, i giovani astigiani avranno occasione di visitare alcune realtà imprenditoriali, dove l'elemento "giovane" ha fatto scattare il processo di innovazione o dove si è intrapresa una spiccata diversificazione e comunque una scelta di qualità, sia come azienda che come prodotto.

E così saranno visitati il Punto Campagna Amica gestito a Ferrara dalla cooperativa Orto Amico e l¹azienda zootecnica e di produzione di mozzarelle di bufala di Mario Benin a Cona; successivamente la sede del Consorzio dell¹aglio DOP di Voghiera al Borgo Le Aie di Gualdo e l¹impianto di produzione di biogas dell'allevamento Minghini a San Biagio d'Argenta.

Sempre nell'argentano, a Ospital Monacale, pranzo con prodotti tipici all'agriturismo Il Serraglio, della famiglia Mazzanti, titolari dell¹azienda biodinamica omonima, che è anche fattoria didattica certificata. Ritorno a Ferrara, più precisamente a Codrea, dove ha sede l'azienda La Bosca gestita dalla famiglia Piazzi, con produzione di frutta, carni e salumi. Un tour che consentirà di vedere una porzione di territorio ferrarese e di incrociare esperienze variegate e complesse, e che si chiuderà domenica con visita al centro storico cittadino.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi