15 febbraio 2012 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Dire no al carbone... con un aperitivo

Legambiente organizza un confronto informale

In occasione della mobilitazione nazionale contro il carbone, e delle iniziative a favore del protocollo di Kyoto, Legambiente organizza a Ferrara, l'Aperitivo “NO al Carbone”: un momento di confronto sui motivi dell’opposizione alla strategia energetica basata su fonti fossili.

"E' indispensabile fermare il progetto di riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle situata all'interno del Parco del Delta - scrivono i rappresentanti dell'associazione ambientalista -, puntando sulla produzione di energia elettrica da fonti pulite e rinnovabili. Dopo la vittoria contro il nucleare, riteniamo che sia fondamentale proseguire la lotta contro la produzione di energia da fonti fossili, e soprattutto dalla più inquinante di queste, il carbone".

Oltre al presidente del circolo di Ferrara Claudio De Rossi, saranno presenti: Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia-Romagna, Marco Monari, presidente del gruppo Pd Emilia-Romagna, firmatario della risoluzione dell’assemblea Regionale che dice no alla riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle. Interverrà inoltre anche Mario Rocca, fisico, esperto di tematiche ambientali, fonti di energia rinnovabili ed economia dello sviluppo energetico del nostro territorio.

Sono stati invitati gli amministratori dei Comuni di Mesola e Codigoro, il sindaco di Ferrara, l’assessore all’ambiente di Ferrara Zadro e l’assessore all’ambiente della Provincia di Ferrara Bellini, i rappresentanti del comitato No al Carbone del Veneto.

L’aperitivo è offerto dall’organizzazione. Durante l’evento sarà possibile associarsi al circolo “Raggio Verde - Legambiente Ferrara” per l’anno 2012, per essere informati sulle iniziative e supportare le attività di Legambiente nel nostro territorio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi