3 febbraio 2012 - Ferrara, Cronaca

Anche per gli ospedali scatta il piano neve

Tutte le strutture sanitarie già sotto controllo

L’Ausl di Ferrara comunica che con tempestività, già prima della nevicata, tutte le strutture sanitarie ospedaliere e territoriali sono state messe sotto controllo e i disagi causati dalle nevicate sono contenuti. Non si sono rilevati guasti o malfunzionamenti sugli impianti elettrici e di riscaldamento.

E’ infatti scattato il piano di emergenza neve in parallelo con quello della Prefettura e dei Comuni della provincia. Nove le squadre operative dell’Azienda Usl distribuite su tutto il territorio e concentrate nei principali presidi ospedalieri. Sono stati raddoppiati i controlli da parte della ditta che gestisce gli impianti termici ed elettrici. Ai cali di corrente elettrica hanno supplito i sistemi di continuità e le squadre tecniche hanno garantito il monitoraggio continuo. Alle difficoltà di circolazione il personale ha fatto fronte con particolare responsabilità, garantendo i servizi essenziali.

Sono stati sospesi i servizi non essenziali e limitato il movimento del personale e degli utenti. L’attività di ricovero è stata riprogrammata a favore del probabile incremento delle urgenze in particolare le urgenze post-traumatiche a seguito di cadute accidentali, conseguenza assai frequente in presenza di superfici ghiacciate. All’Ospedale di Cento è stata prevista la possibilità di attivare una sala operatoria per effettuare interventi urgenti di ortopedia, nella giornata di venerdì, in concomitanza della prevista chiusura della sala operatoria per la festa del Patrono e per sabato e domenica. All’Ospedale del Delta e di Argenta il dipartimento chirurgico è in allerta, ma per ora non si segnalano picchi di affluenza, sono invece aumentati i ricoveri per patologie respiratorie.

Infine, gli interventi promossi dalla Direzione Sanitaria del Sant’Anna hanno garantito la copertura delle necessità di Ferrara e la presa in carico dei casi di maggiore complessità della provincia. La situazione potrebbe peggiorare nei prossimi giorni per la prevista diminuzione di temperatura. Si sottolinea il senso di responsabilità mostrato dalla popolazione e dagli operatori sanitari: solo la collaborazione di tutti può far fronte a una situazione che riguarda l’intero territorio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi