9 gennaio 2012 - Ferrara, Politica

Proposte per il rilancio dell'agricoltura

La senatrice Bertuzzi presenterà il disegno di legge elaborato nel corso della legislatura

Venerdì 13 gennaio, alle ore 21, presso la sala conferenze dell'hotel Astra di Ferrara, la Senatrice Maria Teresa Bertuzzi, insieme alla Senatrice Pignedoli, capogruppo in Commissione Agricoltura del Partito Democratico, presenteranno le proposte di legge che il gruppo ha elaborato nel corso della legislatura su alcuni temi chiave per il rilancio dell'Agricoltura del Paese: competitività, ricambio generazionale, semplificazione e governance.

Iniziativa già fissata per il 5 di dicembre e soppressa per convocazione urgente dell’aula. A distanza di un mese l’argomento è quanto mai attuale, poiché in questo momento il governo sta definendo le misure della crescita. "L'agricoltura italiana ha le carte in regola per svolgere un ruolo vincente nella ripresa economica del nostro Paese, e deve essere messa nelle condizioni di competere nei mercati interni ed internazionali. La questione riguarda non solo chi fa agricoltura, ma tutti noi. Il rischio di abbandono delle terre è sempre più alto" afferma la senatrice Bertuzzi " le proposte di legge scaturiscono da un lungo confronto con il mondo dell’agricoltura e cercano di fornire una visione strategica di lungo respiro. Nuovi fattori di competitività, innovazione nei prodotti e nei processi produttivi, sistemi imprenditoriali e non deboli individualità, aggregazioni di imprese e territori, formazione e rinnovate competenze, ma anche semplificazione burocratica e riorganizzazione degli Enti Pubblici, che gestiscono risorse per più di 3,5 miliardi e impiegano 4mila persone, spesso con funzioni doppie o triple che si sovrappongono".

"Il ricambio generazionale è il blocco più forte al cambiamento, all'innovazione, a qualsiasi strategia di lungo periodo,e in agricoltura i tempi brevi sono poco significativi. 1 imprenditore su 10 ha meno di 40 anni mentre 4 ne hanno più di 65. Potenzialità occupazionali enormi, ma barriere altissime. Oltre agli investimenti iniziali, che richiedono un nuovo approccio del sistema nella valutazione del rischio e delle garanzie, nell'accesso al credito, oltre alla sostenibilità del reddito, il giovane in agricoltura ha una barriera in più: il costo della terra. Oggi il grande tema delle terre pubbliche è l'occasione per sostenere chi vuol fare impresa, chi vuol fare produzione. Partiamo dalla Banca delle terre agricole, prima di accorgerci di aver svenduto un bene pubblico, la terra, che è fattore produttivo, a chi non ha alcun interesse alla produzione" Questi alcuni dei contenuti delle proposte di legge che verranno presentate. “L'iter legislativo per alcune è già iniziato. C'è spazio per il confronto e noi cerchiamo di promuoverlo a tutti i livelli territoriali”.

Hanno assicurato il loro autorevole contributo la Presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, l'Assessore Regionale all'Istruzione, Formazione e Università, Patrizio Bianchi, Amministratori dei Comuni, le rappresentanze economiche, sindacali e sociali.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni