2 dicembre 2011 - Ferrara, Cultura e Spettacoli

Guida all'ascolto del "Texas blues"

Brani ma anche proiezioni e fotografie, per conoscere la musica

Sarà tutto dedicato al “Texas blues” il secondo appuntamento con le lezioni di guida all’ascolto nell’aula magna della Scuola di Musica Moderna (via del Commercio, 50) sabato 3 dicembre alle 15,30. A parlarne saranno Mario Pantaleoni e Roberto Massetti. 

Mario Pantaleoni e Roberto Massetti sono due appassionati conoscitori del genere Texas Blues che ascoltano fin dagli anni '70; frequentando le lezioni di guida all'ascolto ed entrando a far parte del gruppo di appassionati che si ritrova il sabato pomeriggio, hanno offerto il loro contributo con una lezione su questo genere musicale.

La lezione sarà accompagnata dall'ascolto di brani, dalla visione di filmati e foto delle band e degli artisti che hanno segnato la storia di questo genere musicale.L’incontro rientra nel ciclo di lezioni organizzato dall’associazione Musicisti di Ferrara-Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara (Circoscrizione 3, Assessorato alla Cultura e Giovani) per diffondere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme moderne. Il programma si inserisce inoltre nel progetto “Un fiume di musica - Giovani energie in Comune", sostenuto dal Dipartimento della Gioventù, Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani). L’incontro, aperto gratuitamente agli iscritti ad un corso principale della Scuola di Musica avrà un costo di 15 euro per gli esterni.

L’appuntamento successivo è previsto per il 17 dicembre con “Musica d’insieme: il Texas blues” a cura di Roberto Formignani.  

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.