22 novembre 2011 - Ferrara, Politica

Ancora finanziamenti per la riqualificazione del centro

Discussi in Giunta anche le tariffe dei musei e la gestione della darsena

La Giunta comunale di Ferrara si è riunita martedì 22 novembre presso la residenza municipale. Queste in sintesi le principali delibere approvate.

Per la riqualificazione del centro storico sono in arrivo i contributi per il Comune e per i commercianti. Il sodalizio continua a fruttare finanziamenti per la valorizzazione. Anche quest’anno infatti Ferrara si è posizionata in vetta alla graduatoria provinciale per l’assegnazione dei contributi della legge regionale 41/97, ricevendo uno stanziamento complessivo di 200mila euro. Il 50% di questo sarà trasferito agli operatori economici riuniti nelle tre Associazioni temporanee di impresa Ferrara in centro, Consorzio Sviluppo e Commercio e Ati Quarantunoduemiladieci, che hanno partecipato al bando assieme all’Amministrazione comunale e hanno sostenuto spese di commercializzazione e riqualificazione per un ammontare complessivo di oltre 2milioni 300mila euro. Il restante 50% dei contributi andrà invece a rifondere una parte degli interventi candidati dall’Amministrazione comunale all’assegnazione dei fondi e mirati alla riqualificazione degli spazi urbani e al miglioramento complessivo della mobilità, per una spesa di oltre 480mila euro. Tra questi figurano anche il rifacimento degli impianti di illuminazione pubblica di alcuni punti della città, il risanamento della rete idrica e fognaria di corso Martiri della Libertà, la messa in sicurezza di due attraversamenti pedonali e la manutenzione straordinaria della segnaletica nel comparto di corso Martiri, Ercole I d’Este e largo Castello.

Per quanto riguarda la partecipazione del Comune alla nuova società di trasporto pubblico locale: ammonterà a 447.202 azioni, pari allo 0,65%, la quota di capitale sociale che spetterà al Comune nell’ambito della società che nascerà dalla fusione dei servizi di trasporto di Fer srl e Atc spa. L’autorizzazione alla partecipazione del Comune alla nuova società è stata deliberata stamani dalla Giunta e dovrà ora essere approvata anche dal Consiglio.

Resteranno invariate anche per il 2012 le tariffe attualmente previste per l’ingresso ai diversi musei comunali e al museo della Cattedrale. Confermate dalla Giunta anche tutte le relative esenzioni e agevolazioni che dovranno ora ricevere il via libera del Consiglio e che riguardano una serie di particolari categorie di visitatori.

Si organizzerà una selezione pubblica per la gestione della base nautica della Darsena, per i prossimi tre anni. Nessun canone sarà previsto per l’aggiudicatario, che potrà trattenere i proventi degli affitti dei posti barca e dovrà eseguire a proprie spese i lavori che saranno indicati nel capitolato, oltre alla manutenzione ordinaria.

Ormai giunto al suo undicesimo anno di attuazione, il progetto "Oltre la strada" prosegue e intensifica la propria lotta contro la violenza e lo sfruttamento sessuale femminile nel territorio ferrarese. Una nuova convenzione tra l'Amministrazione comunale, l’Asp Centro servizi alla persona e l'associazione Centro donna giustizia consentirà infatti la prosecuzione, fino al termine del 2014, dell’attività sostenuta dalla Regione Emilia Romagna contro il fenomeno della prostituzione, confermando tutte le iniziative da tempo in atto per il sostegno sanitario, sociale e psicologico alle donne che desiderano sottrarsi a situazioni di sfruttamento.

Ammonta a 30.500 euro il rimborso spese che l’Amministrazione comunale verserà alla società Spal 1907 per il rifacimento del pozzo artesiano e dell’impianto di irrigazione dello stadio comunale Mazza. La somma sarà finanziata con entrate patrimoniali già accertate.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.