19 agosto 2011 - Ferrara, Economia & Lavoro

Presidio lavoratori davanti alla Prefettura

La protesta è promossa dalla Funzione Pubblica della Cgil

La Funzione Pubblica CGIL promuove un presidio davanti alla Prefettura martedì 23 agosto dalle 17 alle 18 per far conoscere ai cittadini il vero impatto della manovra del Governo sul lavoro e sui servizi .

"Una manovra inaccettabile, iniqua - si legge nel comunicato della Fp Cgil - che aumenta le disuguaglianze, impoverisce i lavoratori ed i pensionati e non dà speranza e futuro a chi il lavoro non lo ha . A fronte di un’evasione fiscale pari a 120 miliardi annui, ad una corruzione pari a 60 miliardi e a 150 miliardi che ogni anno finiscono nelle tasche della criminalità organizzata il Governo, per “senso di responsabilità nazionale”, taglia ancora una volta in maniera insostenibile i trasferimenti a Comuni e Regioni mettendo a rischio i servizi (nidi , materne, assistenza, ecc), riduce il finanziamento al servizio sanitario regionale ed impone ulteriori ticket ai cittadini, diminuisce le detrazioni fiscali per il lavoro, aumenta l’età pensionabile delle donne, privatizza i servizi pubblici locali calpestando la volontà dei cittadini espressa chiaramente con il referendum, blocca per quasi 10 anni il CCNL dei pubblici dipendenti ipotecandone anche la tredicesima, parla di diritto al licenziamento senza giusta causa, licenzia i precari e taglia gli organici nei servizi pubblici con conseguenze drammatiche per tutti, a partire dalle fasce deboli. Nessuna forma reale di lotta all’evasione, nessuna patrimoniale, nessuna misura che finalmente chieda di contribuire anche a chi in questi anni di crisi si è arricchito. Questa la proposta vergognosa ed indecente di questo Governo per il rilancio dell’economia e per far ripartire il nostro Paese. Per questi motivi la Funzione Pubblica CGIL invita tutti i cittadini, i lavoratori, le associazioni e gli amministratori della provincia a far sentire la propria voce a difesa del welfare pubblico e del futuro del nostro Paese nel giorno in cui inizia la discussione della manovra in Parlamento".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.