24 luglio 2011 - Ferrara, Sport

La Spal tra ritiro e prime amichevoli

I biancazzurri preparano in Trentino la nuova stagione

Sono settimane di lavoro intenso, queste, per la nuova Spal guidata da Stefano Vecchi. I biancazzurri si trovano da poco più di una settimana in ritiro a Ronzone, in Trentino, per prepararsi in vista della prossima stagione 2011-2012. Rosa profondamente rinnovata, quella spallina, e squadra che, giorno dopo giorno, cerca di trovare la miscela giusta. Nelle prime uscite stagionali, scorpacciata di gol contro l'Alta Anunia e sconfitta, con onore e spunti interessanti, contro il Chievo Verona, squadra dell'ex Sergio Pellissier, che milita nel massimo campionato.

 

Nella prima delle due amichevoli giocata mercoledì a Ronzone, i biancazzurri non si sono certamente risparmiati, rifilando agli avversari che militano nella Prima Categoria del Trentino, ben 15 gol. In spolvero gli attaccanti: doppietta per Mendy, tris di Arma e poker di Marconi.

 

Più probante e sicuramente prestigioso l'impegno che la Spal ha sostenuto domenica a San Zeno, facendo visita alla sede del ritiro del Chievo Verona: contro i veneti, divenuti ormai autentica realtà della serie A, i biancazzurri sono usciti sconfitti per 2 a 0, al termine di un ottimo primo tempo, giocato con personalità e diverse idee; nella ripresa la fatica e i carichi di lavoro hanno iniziato a farsi sentire ed è emersa maggiormente la caratura tecnica dei clivensi.

 

La Spal resterà a Ronzone sino a sabato prossimo, quando, una volta terminato il ritiro, i biancazzurri faranno ritorno a Ferrara. Mercoledì altro test di lusso per la truppa di mister Vecchi, che affronterà a Temù il Brescia, fresco di retrocessione in serie B: quasi certe le assenze di Zamboni, fermato da un guaio muscolare e Paolo Rossi, che ha riportato una frattura alla mano in uno scontro fortuito di gioco in allenamento.

 

Sul fronte mercato, il digì Pozzi sta completando le cessioni di diversi giocatori sotto contratto ma non più rientranti nel progetto spallino: Battaglia è passato alla Pro Vercelli, Marongiu al Prato, Zamuner al Lecco e Fofana al Siracusa. Rimangono da piazzare Belleri (aggregato comunque alla squadra in ritiro), Meloni, Smit e Bortel, che pare essere vicino al trasferimento nella serie A rumena. Un ulteriore movimento in uscita potrebbe riguardare Cipriani: il bomber bolognese, tra i giocatori più rappresentativi in organico, verrebbe sacrificato unicamente di fronte ad una sostanziosa offerta e su di lui pare avere messo gli occhi il Verona. In caso di partenza di Cipriani, possibile l'ingaggio di una punta che andrebbe a sostituire il centravanti in organico.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti